Vuoi la tua pubblicità qui?
28 Settembre 2022

Pubblicato il

Alluvione nelle Marche: esonda il Misa, 7 vittime e un bambino tra i dispersi

di Redazione
Vigili del Fuoco stanno arrivando da Abruzzo ed Emilia Romagna per potenziare le operazioni di soccorso
Alluvione nelle Marche

Il maltempo sta devastando le Marche, con piogge torrenziali che allagano le strade e alcuni paesi sono senza elettricità. Il bilancio attuale è drammatico, con sette morti e tre dispersi in provincia di Ancona.

Quattro sono le vittime a Ostra, una a Senigallia, una a Trecastelli e una a Barbara, dove ci sono ancora tre dispersi tra cui un bambino di 8 anni tra i dispersi. Il piccolo era con la mamma nella vettura che è rimasta bloccata dall’acqua. La madre è salva ma del piccolo si sono perse le tracce.

Il primo allarme era stato lanciato nella serata di giovedì 15 dal sindaco di Cantiano, Alessandro Piccini, sui social: “Diversi fiumi sono straripati. L’acqua ha invaso le vie centrali del paese. Diverse zone sono già sommerse. La viabilità comunale è interrotta in diversi tratti”.

Alluvione Marche, le operazioni di soccorso

Gli esperti spiegano che sono caduti circa 400 millimetri di pioggia in due o tre ore, la metà di quello che piove in un anno nella Regione. L’ondata di maltempo che ha colpito le Marche “non era prevista a questi livelli, non avevamo livelli di allarme. E l’esondazione del Misa, in particolare, è stata repentina e improvvisa”. Lo dice all’ANSA l’assessore regionale alla Protezione civile Stefano Aguzzi. In alcune località, “non c’è stato tempo di intervenire, ci sono persone che magari erano in strada o sono uscite non rendendosi conto del pericolo”.
Il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio è partito per le Marche dopo la bomba d’acqua. Nelle Marche in arrivo e al lavoro rinforzi dei vigili del fuoco anche da altre regioni tra cui Lombardia, Abruzzo ed Emilia Romagna.

“Combattiamo da stanotte, è stata una notte difficile e stamattina la situazione è peggiorata perché altre zone si sono allagate. Il fiume è tornato alla normalità, ma ulteriori aree si sono allagate e principalmente i piani bassi”. Lo afferma all’Adnkronos Massimo Olivetti, sindaco di Senigallia (Ancona), tra i comuni delle Marche colpiti dall’alluvione. In una frazione della cittadina, a Bettolelle, è stato recuperato il corpo di una vittima: “Ho saputo che era una persona in auto, ma al momento non ho altre informazioni”, conclude il primo cittadino.

Aggiornamento delle ore 11:33

Sale a 10 il bilancio delle vittime dell’alluvione che ha colpito le Marche. Lo fa sapere la prefettura di Ancona. Restano ancora quattro le persone disperse.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo