06 Maggio 2021

Pubblicato il

Allagamento metro Anagnina, Atac nomina Commissione d’indagine

di Redazione

Disagi al trasporto: la Commissione dovrà accertare danni e responsabilità. Nel frattempo aggredito operatore Atac

COMMISSIONE DI INCHIESTA ATAC – Dopo la richiesta di risarcimento agli utenti del trasporto pubblico capitolino da parte del Codacons a seguito dell’allagamento della metro A Anagnina, arriva anche Atac a pronunciarsi. Il presidente Roberto Grappelli e l’amministratore delegato Danilo Broggi hanno nominato una Commissione d’indagine tecnico-amministrativa per accertare le cause degli allagamenti.

Già in mattinata l’assessore alla Mobilità e ai Trasporti di Roma Capitale, Guido Improta, aveva “chiesto ai vertici di Atac di accertare le gravi e diffuse responsabilità che hanno determinato l'allagamento delle stazioni Anagnina e Cinecittà della linea A della Metropolitana. L'eccezionalità del nubifragio che si è abbattuto ieri pomeriggio, in particolare sulla zona sud di Roma – continuava Improta – non può giustificare l'interruzione del servizio che, ancora questa mattina, perdura. Voglio sapere perché non si sono messi in sicurezza gli impianti e perché le pompe di aggottamento, indispensabili per portar via l'acqua dalle gallerie, non sono entrate in funzione”.

Detto, fatto. “La commissione – spiegano dall’Atac – dovrà ricostruire in tempi brevissimi le dinamiche che hanno condotto all'evento e valutare il rispetto delle procedure aziendali previste, accertando eventuali responsabilità, interne ed esterne all'azienda, oltre a verificare il piano e il programma per il mantenimento degli impianti idrovori. I tecnici infine, dovranno valutare la ricaduta tecnico-economica del danno verificatosi, oltre ad elaborare proposte per interventi a breve e lungo termine per evitare il ripetersi di tali fenomeni”.

AGGREDITO OPERATORE ATAC – Atac nel mirino, dunque. Anche dei cittadini esasperati, che in questi giorni – non certo per colpa dei lavoratori dell’azienda – hanno subito disagi negli spostamenti, a causa del violento nubifragio che ha colpito la Capitale, a seguito del quale molte linee della metro sono state momentaneamente interrotte, ma poi ripristinate. Deviate anche molte linee di superficie, per tutto il tempo in cui gli allagamenti sono continuati.

I disagi al trasporto hanno fatto arrabbiare molto gli utenti. Uno di loro, esasperato dall’invivibilitá della città ieri e oggi, e probabilmente non sapendo contro chi sfogare la sua rabbia, questa mattina ha aggredito un ispettore dell’Atac, come spiega la Uiltrasporti Lazio. L’ispettore era impegnato, secondo quanto si apprende, nello smistamento delle navette sostitutive ad Arco di Travertino, stazione della metro A, quando è stato malmenato dal passeggero che ha in seguito tentato di fuggire, per poi essere fermato da alcuni vigilantes. Il dipendente Atac è stato portato in ospedale per essere medicato. “Si tratta dell'ennesima aggressione ai danni di un lavoratore impegnato nell'esercizio delle sue funzioni” – commenta il segretario regionale della Uiltrasporti Lazio, Simona Rossitto. 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento