19 Giugno 2021

Pubblicato il

Aldrovandi, una campagna web contro gli applausi ai poliziotti

di Redazione

Una campagna Facebook e una petizione. Obiettivo: il licenziamento dei poliziotti condannati

Gli applausi ai poliziotti condannati per l’omicidio di Federico Aldrovandi hanno scatenato la protesta e le reazioni di tutta Italia.

In poche ore, infatti, ha preso vita la campagna Facebook ‘People for #vialadivisa’. Più 10mila le persone che hanno aderito – anche di molte parti del mondo – per chiedere il licenziamento di Paolo Forlani, Luca Pollastri ed Enzo Pontani, condannati per l'omicidio del giovane ferrarese. 
Partecipare è facile: bastano un hashtag e un selfie.

Ma ‘People for #vialadivisa’ non è l’unica campagna che ha preso il via in questi giorni. Se ne registra un’altra, su Socialbombing.com, dal nome ‘Giustizia per Federico Aldrovandi, #licenziaassassini’.

“Lo sapevi che i quattro agenti di polizia responsabili dell’omicidio di Federico Aldrovandi – ragazzo diciottenne di Ferrara ucciso a manganellate nel 2005 – sono tornati in servizio? Inoltre, proprio ieri, all’assemblea del Sindacato Autonomo di Polizia, tre dei quattro agenti condannati sono stati accolti dai colleghi con cinque minuti di applausi, provocando “paura e ribrezzo” alla madre di Aldrovandi, Patrizia Moretti” – si legge nel testo della petizione, indirizzata al ministro Alfano per chiedere, ancora una volta, il licenziamento degli agenti responsabili di questa tragedia. 

*Tutte le foto sono prese da Facebook.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento