06 Maggio 2021

Pubblicato il

Vittoria in trasferta per il Pro Appio contro il C.S. Primavera

di Redazione

Prima vittoria in trasferta per la squadra di Mister Fabrizi: Aprilia espugnata, 3 punti conquistati

La pioggia incessante della scorsa settimana è solo un brutto ricordo: il sole torna a splendere sul cammino del Pro Appio. Il match contro il C.S. Primavera registra la prima vittoria in trasferta della squadra di Mister Fabrizi.

Al fischio d’inizio il Pro Appio schiera un modulo nuovo, sperimentato nella settimana che ha visto eccezionalmente la squadra condurre tre sedute d’allenamento. Al 4-3-3 nero verde risponde un 3-5-2 dei bianco celesti di casa. I primi minuti vedono le due squadre fronteggiarsi e studiarsi senza la prevaricazione dell’una sull’altra. La squadra dell’Appio mostra come sempre un buon gioco interrotto però da minuti di black out, ed è proprio in uno di questi momenti, precisamente al 27esimo, che su una percussione centrale avversaria, a 5-6 metri dall’area, viene assegnato un calcio di punizione per il C.S. Primavera: tiro centrale, barriera superata, il numero 1 nero verde non arriva, è vantaggio per la squadra di casa.

Sembra ripresentarsi il copione delle partite passate, e invece il Pro Appio, consapevole dei propri mezzi, non si demoralizza e porta l’abbassamento del baricentro degli avversari. Siamo al 37 esimo e da un’azione sulla destra, la squadra dell’Appio si procura un calcio di punizione: mischia in area, con una scivolata di Flavio Filippone, ex delle giovanili di Lazio, Romulea e della Cisco Roma, viene siglato il pareggio. Il Pro Appio continua a spingere, alternando però azioni di annebbiamento generale. L’arbitro dice che può bastare, duplice fischio per l’intervallo.

Il secondo tempo non inizia nel migliore dei modi, a nemmeno 10 secondi dal ritorno dagli spogliatoi, su un’imbucata centrale, la squadra di Aprilia passa sul 2 a 1. La partita si accende, diventa più vigorosa, molti i falli d’ammonizione. La squadra di calcio rivoluzionario accetta la sfida ma, a differenza delle altre partite, con maturità e intelligenza, non cede agli isterismi passati. Si percepisce il cambiamento della squadra, in campo con uno spirito diverso e con la voglia del riscatto: al 23esimo punizione a favore, Liotti a battere, tiro magistrale a giro, portiere spiazzato, pallone che finisce sotto l’incrocio. Siamo sul 2 a 2.

La voglia di conquistare i tre punti è tanta, i nero verdi rimettono subito il pallone a centrocampo, per riprendere il gioco, non bisogna perdere tempo. Cosciente di quanto ha speso la squadra, il Mister effettua dei cambi: Di Muro per Filippone, e Cortella per Martinelli, quest’ultimo all’esordio in campionato nonostante fosse febbricitante. Al 39esimo da palla ferma sulla sinistra vicino l’area avversaria, Del Monte scodella al centro, in scivolata Cortella colpisce la palla che finisce in rete, gol di rapina, siamo ora sul 2 a3, l’obiettivo della vittoria si concretizza sempre di più.

Il C.S. Primavera non ci sta, i giocatori di casa si innervosiscono tanto che l’arbitro è costretto ad espellerne uno; il Pro Appio invece vuole mantenere questo risultato, e nonostante i 7 minuti di recupero assegnati, ci riesce: Aprilia è espugnata e i 3 punti conquistati.

“La soddisfazione per aver trovato la rete è tanta – le parole di Daniele Cortella nel dopo partita – ancora di più se con la mia conclusione abbiamo trovato la vittoria, per di più in trasferta. Oggi abbiamo mostrato chi siamo veramente, ci siamo sentiti e comportati da vera squadra, aiutandoci l’un l’altro, senza prediligere le azioni personali, ma quelle corali e di gruppo. Dedichiamo la vittoria ai tifosi, per loro sono questi 3 punti, loro che nonostante i risultati non sono spesso nostro favore, sono comunque lì a sostenerci” – conclude.

Appuntamento domenica prossima alle ore 14.30 al Campo Roma contro il Grottaferrata.

*Foto di archivio

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento