23 Ottobre 2021

Pubblicato il

Villa Borghese si rifà look, Muraro: 2 progetti per il Restyling

di Redazione
"Un primo progetto riguarderà il restyling del Giardino del Lago e l'altro il parziale restauro di altre zone del parco"

"L'Ufficio Progettazione ed attuazione Aree di valore storico del Dipartimento Tutela ambientale di Roma Capitale sta redigendo il progetto esecutivo per due interventi a Villa Borghese. La predisposizione della gara, a cura del dipartimento Tutela ambientale, si effettuerà entro l'anno in corso e le opere partiranno nel 2017, considerando i tempi tecnici necessari, specialmente dopo le precise indicazioni dettate dall'Anac (Autorità Nazionale Anticorruzione) in base a quanto previsto dal D.Lgs. 50/2016". Lo scrive su Facebook l'assessore capitolino all'Ambiente, Paola Muraro.

"Un primo progetto riguarderà il restyling del Giardino del Lago e l'altro il parziale restauro di altre zone del parco che necessitano di interventi mirati principalmente alla fruizione della villa in sicurezza per gli utenti ed al recupero di alcuni arredi storico artistici – prosegue Muraro – In particolare nel Giardino del Lago, data la necessità di migliorare il deflusso delle acque meteoriche che provoca allagamenti nei viali, poiché l'attuale impianto è soltanto parziale e ''a dispersione'', si prevede di integrare il sistema con la realizzazione di una nuova struttura di raccolta, in collaborazione con il dipartimento Simu (Sviluppo infrastrutture e Manutenzione urbana) di Roma Capitale".

"Il progetto di restauro, elaborato con la Sovrintendenza capitolina – continua l'assessore – prevede: il rifacimento dei viali e delle cigliature delle aiuole, nuovi circuiti per l'attivazione degli impianti delle fontane con la ricollocazione delle copie di statue ed arredi ove mancanti, la regolamentazione dell'impianto di irrigazione calibrato secondo tipologia ed esigenze della vegetazione, la messa a dimora di nuove bordure e specie vegetali, la salvaguardia delle alberature presenti".

"Gli interventi da realizzare nel resto di Villa Borghese (escluso il Galoppatoio) interessano: il recupero di alcuni viali e gradonate fortemente dissestati, opere di mantenimento delle essenze vegetali, la riattivazione delle due ''fontane oscure'' nei pressi del Museo Borghese e della Mostra dell'Aqua Felix su Viale Canonica – conclude Muraro – Prosegue così il nostro lavoro per valorizzare ville e aree verdi che rappresentano una delle principali risorse della città, rendendole pienamente fruibili in tutte le loro componenti".

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo