Vuoi la tua pubblicità qui?
04 Dicembre 2022

Pubblicato il

Vaccini Covid, Ema torna a rassicurare: “1,5 mln di sospetti eventi avversi su 912 mln di dosi”

di Redazione
"La stragrande maggioranza degli effetti collaterali noti dei vaccini Covid-19 sono lievi e di breve durata"
Vaccino Moderna
Il vaccino anti-Covid di Moderna

Poco più di 1,5 milioni di sospetti eventi avversi, su quasi 912 milioni di dosi di vaccino anti-Covid somministrate. I dati, aggiornati a settembre, sono gli ultimi diffusi dall’Agenzia europea del farmaco Ema che ribadisce “l’efficacia e la sicurezza” dei 5 prodotti autorizzati finora. “La stragrande maggioranza degli effetti collaterali noti dei vaccini Covid-19 sono lievi e di breve durata – evidenzia – I gravi problemi di sicurezza sono estremamente rari”.

Il documento dell’ente regolatorio UE

All’11 settembre, riporta l’ente regolatorio Ue, nell’Ue/Spazio economico europeo sono state somministrate 911.671.000 dosi di vaccini Covid-19: 665 milioni di Comirnaty* di Pfizer/BioNTech, 158 milioni di Spikevax* di Moderna, 69 milioni di Vaxzevria* di AstraZeneca, 19,4 milioni di Jcovden* di Janssen-J&J, 271mila di Nuvaxovid* di Novavax.

Sommando i numeri dei sospetti eventi avversi, il totale è di 1.546.165, di cui 919.242 per il vaccino di Pfizer, 315.312 per quello di AstraZeneca, 252.725 per quello di Moderna, 57.567 per quello di Janssen, 1.319 per quello di Novavax.

I dati sugli effetti collaterali, precisa l’Ema, sono quelli complessivamente segnalati da cittadini e operatori sanitari dopo la vaccinazione Covid.

I casi riportati riguardano “sospetti eventi avversi, per esempio eventi medici che sono stati osservati dopo la vaccinazione, ma che non sono necessariamente correlati al vaccino o causati dallo stesso. Il problema potrebbe essersi verificato, ad esempio, anche a causa di un disturbo di salute non collegato. La natura della segnalazione spontanea – puntualizza l’agenzia – significa anche che alcune persone potrebbero non aver segnalato i loro effetti collaterali, in particolare se lievi”.

L’Ema ricorda che i vaccini autorizzati “sono stati valutati in decine di migliaia di partecipanti a studi clinici e hanno soddisfatto gli standard scientifici dell’agenzia per sicurezza, efficacia e qualità. La sicurezza dei vaccini Covid-19 è continuamente monitorata e valutata. Gli aggiornamenti mensili sulla sicurezza offrono una panoramica della regolare valutazione svolta dal Comitato Prac” per la farmacovigilanza.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo