Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
24 Maggio 2022

Pubblicato il

Torna a Roma la Race For The Cure contro il tumore al seno

di Redazione
Evento spalmato in tre giorni, dal 15 al 17 maggio, all’insegna della promozione dei concetti di salute e di benessere

Roma va di corsa per la lotta ai tumori al seno. Ritorna al Circo Massimo torna “Race for the Cure”, la maratona per la salute realizzata da “Susan G. Komen Italia” e che quest'anno giunge alla sua 15esima edizione.

Secondo gli organizzatori, saranno oltre 60.000 i partecipanti all’evento spalmato in tre giorni, dal 15 al 17 maggio, all’insegna della promozione dei concetti di salute e di benessere. Oltre al consueto appuntamento podistico della domenica mattina, su un suggestivo percorso di 5 km che si articolerà tra le meraviglie antiche del centro della Capitale, i programmi del venerdì e del sabato annunciano un ricco calendario di attività gratuite per tutta la famiglia.

       GUARDA LA FOTOGALLERY DELLA RACE FOR THE CURE EDIZIONE 2014

La presentazione è avvenuta oggi presso il Salone d'Onore del Coni: "Ho già corso la “Race for the Cure” e domenica 17 ci saremo di nuovo – spiega il numero uno del Comitato Olimpico Nazionale, Giovanni Malagò, che ha ricevuto il pettorale numero 2024 per ricordare la candidatura olimpica di Roma – Anno dopo anno, si alza sempre l'asticella e ci sono due cose che rimangono scolpite nella pietra di questa iniziativa: la prima è che lo sport è onorato di essere coinvolto in questa manifestazione, la seconda è la finalità, una cosa straordinaria a cui siamo felici di dare il nostro contributo. Una partita che si vince solo se siamo uniti".

Il presidente della Susan G. Komen Italia, Riccardo Masetti, ricorda come la “Race for the Cure” sia "una manifestazione sportiva ma anche di impegno sociale, cresciuta nei numeri delle attività e degli iscritti. Avremo la possibilità di far fare lezioni gratuite di promozione della salute e dopo i 3 giorni di corsa partiranno nuovi progetti per la lotta al tumore del seno”, una strada ben più lunga di quella di domenica poiché, secondo gli esperti, l’incidenza dei tumori al seno aumenterà del 50% entro il 2030.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo