Tagliavanti: Lo Stato trascura Roma, più investimenti a Reggio Calabria

2

"La Capitale dal punto di vista dello Stato centrale è stata trascurata. Dal 2000 al 2008 sulla Capitale c'era almeno un miliardo di euro di spesa, da allora c'è stato un calo del 70%. Negli ultimi 5 anni i pagamenti per gli investimenti sono stati a Roma 85 milioni di euro e a Milano e a Napoli 153. Divisi pro capite probabilmente gli investimenti statali pubblici a Roma sarebbero inferiori rispetto a Reggio Calabria".

Lo ha detto il presidente della Camera di commercio di Roma, Lorenzo Tagliavanti, durante il Consiglio camerale a cui ha partecipato anche la sindaca di Roma, Virginia Raggi, che con Tagliavanti ha firmato un protocollo d'intesa per lo sviluppo economico della città. "Spesso di Roma si dicono cose inesatte.

Non credo che Roma sia una città privilegiata – ha aggiunto – sopporta con grande forza questo onere che deriva dal fatto che siamo la Capitale del Paese: nel 2017 ci sono state 1.794 manifestazioni nazionali, di cui 71 cortei di massa, 46 visite di capi di Stato e 43 di capi di governo.

Quando ci sono questi eventi vogliamo essere pronti. Vorremmo una attività permanente sugli impegni e gli investimenti che lo Stato deve fare per modernizzare la Capitale al servizio dell'Italia". Poi, Tagliavanti ha anche voluto dire la sua sul federalismo: "Esiste una discussione fai da te che considero un modo di procedere confuso e pericoloso". (Dip/Dire)