Vuoi la tua pubblicità qui?
24 Settembre 2020

Pubblicato il

Scuola. Oggi il via, a Roma nuovo esame Fori

di Redazione

Parte oggi il nuovo anno scolastico nel Lazio, tra Roma e provincia saranno 520 mila gli studenti

Oggi l'inizio 'ufficiale' dell'anno scolastico nel Lazio, e 520.000 studenti saranno tra i banchi tra Roma e provincia. Qualcuno ha gia' ricominciato all'inizio della settimana, e' vero, ma si tratta solo del 10% degli istituti per quanto riguarda per esempio la Capitale. Il gran giorno, quindi, sara' domani. E in questa occasione il sindaco Ignazio Marino, proseguendo il suo tour' di visite negli istituti, sara' presente al plesso scolastico Leonardo Sciascia, nel quartiere Portuense, alla cerimonia di riapertura della scuola, chiusa nel settembre 2012 a causa di un cedimento strutturale, e che grazie ai lavori di risanamento realizzati dal Municipio XI puo' riprendere di nuovo la sua attivita'.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Riapre oggi anche il Socrate, il liceo della Garbatella devastato nel luglio scorso da un incendio provocato da quattro suoi studenti, come 'vendetta' in seguito a una bocciatura. I locali danneggiati dal fuoco sono stati infatti ristrutturati, e giovedi', alle 9, si terra' anche la cerimonia di riconsegna, a cui interverra' pure Marino. All'evento, cui seguira' una conferenza stampa, sono stati invitati vari rappresentanti del mondo politico e istituzionale: il ministro dell'Istruzione, Universita' e Ricerca, Maria Chiara Carrozza, il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, il prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro, il dirigente scolastico regionale, Maria Maddalena Novelli, il presidente dell'VIII Municipio, Andrea Catarci.

Oggi intanto, con l'inizio ufficiale praticamente di tutte le scuole, ci sara' anche un nuovo 'esame' per la viabilita' nella zona dei Fori Imperiali dopo la pedonalizzazione: 11.000 studenti e 400 insegnanti, dei 18 plessi presenti nella zona interessata, a partire da Monti ed Esquilino, dovranno raggiungere i loro istituti. I vigili urbani hanno garantito il massimo impegno nel presidiare gli incroci piu' pericolosi, negli orari critici della mattina e del pomeriggio.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento