22 Settembre 2021

Pubblicato il

Sciopero intera giornata dei dipendenti capitolini

di Redazione
I lavoratori di Roma Capitale saranno in presidio sotto il ministero della Pubblica amministrazione

L'Usb ha proclamato per oggi, venerdì 13 maggio, "lo sciopero dell'intera giornata di tutti i dipendenti capitolini". Dalle 10 i lavoratori di Roma Capitale saranno in presidio sotto il ministero della Pubblica amministrazione, "dove si uniranno alle educatrici e maestre di nidi e scuola d'infanzia di diverse città", in sciopero su tutto il territorio nazionale e impegnate in una settimana di lotta dallo scorso lunedì.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Lo sciopero è indetto, spiega l'Usb in un comunicato, "per un vero piano assunzionale, per la stabilizzazione del personale precario di scuole e nidi e il superamento dei vincoli normativi imposti dal governo per gli enti Locali; per un contratto decentrato che cancelli le infamie contenute nell'atto unilaterale, a partire dal sistema di valutazione passando per la restituzione dei diritti cancellati; per il mantenimento intatto del fondo del salario accessorio nei prossimi anni e il respingimento delle richieste del Mef; per la revisione completa degli orari di apertura al pubblico degli sportelli Anagrafici, per coniugare i tempi familiari del personale con l'efficienza dei servizi alla cittadinanza; per la riduzione dei carichi di lavoro del personale a stretto contatto con l'utenza e il ritiro dell'accordo del 14 maggio sul nuovo modello organizzativo per nidi e scuole dell'infanzia; per la rimodulazione del modello organizzativo della Polizia locale, allontanando ogni logica di deriva del Corpo verso compiti di ordine pubblico e con il potenziamento dei gruppi territoriali, fermando lo svuotamento fin qui perpetrato per coprire le necessità del centro storico cittadino; per la previsione di percorsi di formazione per tutte e tutti, in particolare sull'utilizzo dei nuovi mezzi informatici".

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo