30 Luglio 2021

Pubblicato il

Sant’Andrea della Valle: le offerte per defunti con i soldi falsi

di Redazione

Un uomo, nel prenotare una messa in suffragio, aveva pagato 50 Euro con una banconota da 100 falsa, per ricevere il resto

Nella Bibbia,  precisamente in 2 Mac, 12, 43 si legge: "Poi, fatta una colletta con tanto a testa, per circa duemila dracme d'argento, le inviò a Gerusalemme, perchè fosse offerto un sacrificio per il peccato, compiendo così un'azione molto buona e nobile, suggerita dal pensiero della risurrezione". Non c'è dubbio che il truffatore, protagonista della vicenda che andrò a raccontarvi nei particolari, ha preso un po' troppo alla lettera il concetto degli oboli, tanto da snaturarne il contenuto, al solo scopo di trasformarlo in un "beneficio" personale. i sospetti, tramutatisi poi in fatti concreti, risalgono a pochi giorni fa, quando P. Carlo Gomez Ruiz, rettore della Basilica di Sant' Andrea della Valle, facendo il resoconto sulle offerte pervenute nel mese di dicembre, ha notato un pacchetto pieno di soldi in contanti, nei quali spiccavano dodici banconote da 100 Euro. Non si è trattato purtroppo di uno slancio di generosità da parte dei fedeli, considerando che le banconote risultavano false. A seguito di colloqui interni, il Padre ha scoperto che a donare quei soldi era sempre la stessa persona. Un uomo,  probabilmente di origine straniera, che Padre Ruiz ha incontrato una sola volta, nel prenotare una messa in suffragio, aveva pagato 50 Euro con una banconota da 100 falsa, per ricevere in resto la metà. Il giochino si è ripetuto con gli altri confratelli, con lo spiacevole risultato di cui sopra.  I carabinieri della stazione di Piazza Farnese, stanno indagando sul caso e l'azione si sta estendendo con rapidità, allo scopo di scongiurare altri simili raggiri. Solo in Sant'Andrea della valle, il truffatore ha incassato 600 Euro e chissà quanto altro denaro sarà riuscito ad accumulare grazie allo stesso metodo. Nel frattempo, in Basilica, tra l'altro meta di pellegrini per il Giubileo della Misericordia, sono state installate delle telecamere di sorveglianza. Tornando ai Maccabei,  proseguiamo con la lettura, alla fine del versetto 45: "Perciò, egli fece offrire il sacrificio espiatorio per i morti, perchè fossero assolti dal peccato."  Tuttavia, il gesto del tale, non è stato certamente "santo e devoto"…. Ok, siamo sempre ai Maccabei.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento