30 Luglio 2021

Pubblicato il

Roma, sì al Concertone di Capodanno!

di Redazione

Il presidente di Assomusica, l'Associazione italiana che raggruppa gli organizzatori e produttori di spettacoli di musica dal vivo, Vincenzo Spera, ha espresso soddisfazione per l'annuncio di Tronca

Il commissario prefettizio di Roma, Francesco Paolo Tronca ha annunciato che “Il concerto di Capodanno si farà”. Il ministro della Cultura Dario Franceschini, la cui volontà di mantenere il tradizionale appuntamento è stata forse decisiva nel sì finale al concerto, ha rilasciato una dichiarazione all’Ansa: “Da Tronca un ottimo lavoro. Anche Roma al pari di tutte le capitali europee avrà un concerto di fine anno”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il presidente di Assomusica, l’Associazione italiana che raggruppa gli organizzatori e produttori di spettacoli di musica dal vivo, Vincenzo Spera, ha espresso soddisfazione per l’annuncio di Tronca: “Roma non poteva non festeggiare l’arrivo del 2016 con il grande concerto di Capodanno. La musica è uno degli elementi fondamentali di aggregazione e socializzazione che può influenzare positivamente la realtà economica e sociale del territorio. Assomusica – prosegue Spera – lavora quotidianamente con tutti gli enti internazionali affinché possa esserci maggiore consapevolezza di tutto questo da parte delle maggiori istituzioni e dell’opinione pubblica. Ad esempio,sull’esperienza di molte città del Nor Europa, anche in Italia stiamo cercando di importare la figura del “Sindaco della notte”, con il ruolo di assicurare lo sviluppo delle attività notturne, e in particolare proprio quella della musica dal vivo. Ci aspettiamo tantissima gente per il concerto di Capodanno a Roma” – conclude il presidente di Assomusica – ringraziando il commissario straordinario Tronca, il ministro della Cultura Franceschini e l’onorevole Michele Ansaldi “per l’impegno profuso e la grande sensibilità dimostrata in questa particolare occasione”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento