12 Maggio 2021

Pubblicato il

RomArchè 2014, V Salone dell’Editoria Archeologica

di Redazione

Museum.Dià. Convegno Internazionale di museologia Otium et Ludus 23-25 Maggio 2014 Mercati di Traiano di via IV Novembre

Nella spettacolare e suggestiva cornice di una Roma al tramonto che si apre agli ospiti dalla terrazza superiore del museo dei Mercati Traianei, è stata presentata ieri sera dalla Fondazione Dià Cultura il V salone dell'Editoria Archeologica dal tema "Otium et ludus", che si terrà nei giorni 23, 24 e 25 maggio proprio negli stessi Mercati di Traiano e nel complesso museale adiacente.

Come introduce la Dott.ssa Lucrezia Ungaro, Direttrice dei Mercati di Traiano, Museo dei Fori Imperiali, la scelta di proporre la V edizione del salone dell'editoria archeologica nei Mercati di Traiano nasce nel volerne recuperare l'essenza di centro amministrativo e luogo di scambio culturale che ebbe in origine nell'antica Roma.

Angelo Bucarelli presenta gli ospiti che interverranno brevemente sul tema dell'edizione "Otium ed ludus", sugli scopi e sul fine culturale della manifestazione, Aldo Sciamanna, presidente della SIAED e Presidente del consiglio direttivo Fondazione Dià Cultura, Claudio Onorati presidente della fondazione  Dià cultura, On. Dario Nanni Commissione Lavori Pubblici e Cultura dell'Assemblea Capitolina, Mons. Lorenzo Leuzzi Responsabile dell'Università Cattolica di Roma,  il co- direttore della Dià cultura Simona Sanchirico, l' Avv. Daniela Mainini, presidente centro studi Grande Milano.

Lo scrittore e archeologo  Valerio Massimo Manfredi chiude la presentazione intrattenendo gli ospiti sul ruolo dell'intellettuale nell'antica Roma, sul significato che in antichità veniva dato all'ozium e al ludus  e invita a riflettere su come la bellezza monumentale, la ricchezza filosofica e il patrimonio culturale che ci sono stati lasciati in eredità non costituiscono semplicemente una risorsa economica da sfruttare, ma ci ricordano costantemente  chi siamo, che quella capacità, quella grandezza continua ad esistere dentro di noi e che va recuperata ed espressa per continuare a costruire oggi con tanta saggezza e magnificenza.

Il programma dei tre giorni si articolerà nel Salone dell'Editoria Archeologica che proporrà attraverso l'iniziativa Biblioarchè,  una vasta scelta di testi, pubblicazioni, riviste specialistiche sul tema dell'edizione Otium et ludus, che potranno essere consultati e acquistati, con l'iniziativa "Leggere in Biblioarchè", nella giornata di domenica 25 maggio, proporrà novità editoriali attraverso incontri diretti con autori ed esperti, letture, mini- conferenze e conversazioni sul tema.  

Contemporaneamente si terrà Museum.Dià un convegno internazionale di museologia durante il quale studiosi di livello internazionale, professionisti della museologia metteranno a confronto i diversi approcci adottati in ambito museale sul tema della narrazione, nella prospettiva di una nuova museologia come centro attivo e propulsivo di cultura.  

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento