29 Luglio 2021

Pubblicato il

Roma, Tiberis. Ha riaperto la spiaggia del Tevere (ma in sordina)

di Chiara Fedeli

Riapre a Roma la spiaggia Tiberis, che si affaccia sul Tevere

Un confronto prima e dopo della spiaggia Tiberis, sembra abbandonata.

La spiaggia avrebbe dovuto riaprire, quest’anno, due mesi fa. Dell’apertura anticipata – decisa e fortemente voluta dal Campidoglio – non se ne è poi fatto più nulla. Tiberis solitamente offre i propri servizi ad agosto, ma quest’anno si era pensato a qualcosa di diverso; decisione presa forse in vista di una riqualifica della zona che si mostra sempre più degradata, nonostante l’allestimento della spiaggia risalga ormai a quattro anni fa.

Il taglio del nastro era inizialmente previsto per il primo di giugno: sarebbe dovuto essere tutto pronto per quella data, ma già al primo tentativo non c’erano stati riscontri. Poi, si è voluto riprovare ancora, con la proroga di apertura al primo luglio, e quindi anche dei termini di scadenza del bando.

Il bando Zètema per servizi di ristorazione

Non soltanto apertura anticipata, si è immaginato anche un servizio bar e ristorazione per la spiaggetta Tiberis, che fino allo scorso anno proponeva soltanto cibo e bibite da macchinette automatiche. La mancanza di un servizio di ristoro era stato uno dei motivi di critiche nei confronti dell’area attrezzata, così come l’assenza di una zona giochi per bambini. Ma il bando di quest’anno per l’affidamento dei servizi (appalto gestito dalla partecipata Zètema) non ha mai ricevuto proposte. O almeno fino alla nuova proroga del 15 giugno. Infatti, la gara è stata poi vinta da Habicura Srl che ha superato la Polisportiva Ostiense con un punteggio di 80 contro 62, come confermato dalla graduatoria disponibile sul sito di Zètema.

Vuoi la tua pubblicità qui?
La spiaggia Tiberis durante i lavori di preparazione

Un’apertura silenziosa

In molti si sono chiesti se l’arenile avrebbe riaperto, e quando. E, altrettanti hanno temuto che l’assenza di esercenti per l’appalto fosse invece presagio della mancanza di partecipazione alla spiaggia di Ponte Guglielmo Marconi. Sembrerebbe invece che, anche se nel silenzio stampa, la spiaggia sia aperta e fruibile al pubblico. Ma che abbia pochi visitatori, un male per il progetto della Sindaca, un bene per le restrizioni anti-Covid 19.

La spiaggia Tiberis

Un progetto fallito?

L’appalto alla ristorazione è un servizio aggiuntivo, per questo ci si è chiesti come mai la spiaggia attrezzata con lettini, ombrelloni e campi da beach volley non abbia riaperto comunque in anticipo, avvalendosi di distributori automatici di snack e bevande. Come finora aveva funzionato, del resto.

Quel che si sa, è che l’arenile è stato comunque riaperto al pubblico, che può utilizzarlo per una giornata di relax, prendendo il sole sul lettino, sfruttando l’area cani o i campi sabbiosi da beach volley. Da quest’anno si potrà inoltre usufruire del servizio ristorazione, e tutto è bene quel che finisce bene.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento