21 Settembre 2021

Pubblicato il

Roma, rubano ciclomotore e rapinano una pasticceria

di Redazione
Arrestati due italiani di 37 e 40 anni che, con una siringa, hanno minacciato e derubato una pasticceria

Il 13 ottobre due malviventi hanno raggiunto l’obiettivo a bordo di un ciclomotore appena rubato. Uno dei due, con il casco in testa ed occhiali da sole, con la scusa di dover acquistare dei biscotti è  entrato nella pasticceria di via Ortucchio. Al momento di pagare si è avvicinato alla cassa e, dopo aver estratto una siringa dalla tasca, ha  minacciato la  cassiera chiedendole l’incasso. Alla reazione della vittima che ha cercato di trattenere il cassetto dove erano custoditi i soldi,  l’uomo ha reagito colpendola e, impossessatosi del cassetto è uscito dall’esercizio.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Durante il tentativo di fuga il malvivente ha perduto il denaro e, percorso qualche metro, è stato raggiunto da alcuni dipendenti del negozio. L’immediato intervento di una pattuglia del Commissariato Sant’Ippolito, ha permesso di bloccare l’uomo e di assicurarlo nell’auto di servizio. A terra accanto allo stesso, i poliziotti hanno recuperato e sequestrato la siringa. Nel corso della battuta finalizzata al rintraccio del complice, gli agenti si sono imbattuti in un incidente stradale dove, i poliziotti del Reparto Volanti, già intervenuti per i primi accertamenti, hanno proceduto all’arresto del complice dell’uomo che, nel fuggire, era rimasto vittima di un incidente.

I due arrestati, un romano di 37 anni e un 40enne di origini siciliane, entrambi con precedenti di Polizia, dovranno rispondere di rapina aggravata e  di furto aggravato.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo