30 Luglio 2021

Pubblicato il

Roma. Rifiuti, Ex presidente Ama: Uniche vie pulite dove passava Putin

di Redazione

"La situazione non ha precedenti nella gestione dei rifiuti a Roma. E' necessario un futuro diverso per l'immagine e l'efficienza della Capitale d'Italia"

"Non vi è strada, quartiere o Municipio della Capitale dove la situazione sia sotto controllo. A causa del caldo la situazione rifiuti a Roma è veramente gravissima con una puzza insopportabile nei pressi dei cassonetti ormai abbandonati e non più svuotati da giorni, gabbiani, topi e piccioni, oltre alle blatte che si alimentano fra i rifiuti. Ormai si sta rischiando l'emergenza sanitaria ed è necessario un controllo delle Asl per scongiurare ulteriori gravi conseguenze".

E' quanto dichiara l'ex presidente di Ama Piergiorgio Benvenuti, oggi portavoce del Movimento Ecologista Ecoitaliasolidale. "Lo sfacelo della raccolta e della gestione dei rifiuti nella Capitale – prosegue Benvenuti – è ormai ripreso dai mezzi di comunicazione nazionale ed anche estera con un danno all'economia, al turismo ed al commercio di Roma, oltre all'immagine dell'intero Paese.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La stessa notizia delle uniche strade pulite al passaggio del Presidente Putin ieri a Roma, ripresa dagli organi d'informazione, sta facendo il giro del mondo causando ancora più danni all'immagine del nostro Paese. Neanche i raccoglitori gialli, quelli per la raccolta dei vestiti sono immuni da tale situazione grave con cumuli di indumenti lasciati ai margini, come i raccoglitori per i farmaci lasciati debordare proprio accanto alle farmacie.

Una situazione che non ha precedenti nella gestione dei rifiuti a Roma. E' necessario un futuro diverso per i cittadini di Roma, per i lavoratori di Ama, per l'immagine e l'efficienza della Capitale d'Italia". (Com/Uct/ Dire) (Foto: marciapiede ostruito dai rifiuti in Centro)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento