28 Luglio 2021

Pubblicato il

Roma, Raggi: “Torre Maura non è razzista. Casapound e FN fomentano odio”

di Redazione

"Ho dovuto tutelare i miei cittadini e 33 bambini, che per colpa di due gruppi fuori controllo stavano rischiando la vita e l'incolumità personale"

"Io sono dalla parte dei cittadini. Non ci sto a dire che Torre Maura sia un quartiere razzista. Qui parliamo di due gruppi ben precisi che sono CasaPound e Forza Nuova e che non rappresentano né Roma né Torre Maura. Roma non è una città razzista, Torre Maura non è un quartiere razzista, però io come sindaca ho dovuto tutelare i miei cittadini e 33 bambini, che per colpa di due gruppi assolutamente fuori controllo stavano rischiando la vita e l'incolumità personale.

Questo è successo. Ma che si dica che Roma o Torre Maura siano posti razzisti assolutamente no. Ci sono tantissime brave persone, e io sono con loro, che non vogliono rassegnarsi a questa narrazione che sta prendendo piede. CasaPound e Forza nuova continuano a fomentare questo clima di paura contro il diverso, lo straniero, chi non è come loro. Ricordiamo che finché c'erano i campi rom che erano dei ghetti, loro stavano bene e stavano zitti".

Vuoi la tua pubblicità qui?

Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, intervenuta ai microfoni della trasmissione "Cosa succede in città" condotta da Emanuela Valente su Radio Cusano Campus, emittente dell'Università Niccolò Cusano. 

"A Roma i campi rom li ha aperti la destra di Alemanno. Quello che dobbiamo fare adesso è tirare fuori queste persone dai campi, integrare quelli per bene e mandare in galera i delinquenti. C'è un percorso, che è la terza via, che prevede di andare a vedere caso per caso chi troviamo di fronte e io ho già chiuso un campo rom con questo metodo.

Ci vuole pazienza per portare a termine questo piano, ma sicuramente non siamo razzisti e sicuramente non vogliamo essere assimilati a cittadini di CasaPound e Forza Nuova che sono ben definiti e pensassero alle cose loro", ha detto la sindaca, intervenuta ai microfoni della trasmissione "Cosa succede in città",  su Radio Cusano Campus.

"Questa mattina la tratta Anagnina è stata interrotta perché nella notte c'è stato un piccolo problema sulle rotaie, quando stavano facendo i lavori. Ma la stazione ora è perfettamente funzionante. Ricordiamo che l'amministrazione sta investendo 425 milioni di euro per sistemare le stazioni e i binari.

Le metro sono molto vecchie e non è mai stata fatta manutenzione finora. Il disagio che si è creato questa mattinaè' proprio indice di una mancata manutenzione ripetuta negli anni". (Rel/ Dire) 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento