23 Luglio 2021

Pubblicato il

Trullo

Roma, percepivano Reddito di cittadinanza ma erano ai domiciliari: 15 denunciati

di Redazione

Danno erariale alle casse dello Stato pari a 75.000 euro: dovranno risarcirlo

Nel corso di un’attività di verifica di quanti percepivano il “reddito di cittadinanza”, i Carabinieri della Stazione di Roma Trullo hanno denunciato 15 persone.

Infatti esse percepivano il beneficio pur se colpiti da misure cautelari in atto, come arresti domiciliari piuttosto che divieto di avvicinamento alla parte offesa o obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Si tratta di soggetti che, a seguito di accertamenti eseguiti presso gli uffici dell’I.N.P.S., avevano ottenuto indebitamente il beneficio. Essi avevano accumulato complessivamente un ingiusto profitto ed un eguale danno erariale pari a 75.000 euro.

Percepivano Reddito di cittadinanza…ma erano ai domiciliari

Gli accertamenti dei Carabinieri, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno consentito di accertare che alla base della indebita percezione sussistevano mendaci dichiarazioni fornite nella richiesta di fruizione del reddito di cittadinanza.

Essi avevano omesso informazioni dovute, come quelle di essere sottoposti a misure cautelari, per cui non ne avrebbero avuto diritto.

A carico delle 15 persone sarà immediatamente sospeso il beneficio illecitamente percepito fino ad oggi; seguirà, poi, una richiesta di risarcimento del danno causato alle casse dello Stato.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento