Roma, incidente sul lavoro a Centocelle: morto operaio 53enne

2

Un volo che non gli ha lasciato scampo. Un operaio dell'Acea ha perso la vita nella serata di ieri a Roma, mentre stava lavorando nel quartiere di Centocelle. L'uomo, un 53enne di Rocca di Cave di nome Pietro Giovannoni – riporta RomaToday – pare stesse intervenendo su un tombino per una perdita d'acqua che era stata segnalata in via della Saggina, angolo via delle Acacie.

Il 53enne sarebbe giunto insieme ai colleghi intorno alle 23 dopo che gli agenti della Polizia Municipale avevano avvertito l'Acea per una perdita d'acqua che aveva provocato la formazione di una buca. La squadra di operai si è messa al lavoro ma qualcosa è andato storto: dopo essersi calato nel tombino, infatti, l'uomo è precipitato compiendo un volo di circa due metri, che purtroppo gli è costato la vita. Inutile, purtroppo, l'intervento dei sanitari del 118 e dei Vigili del Fuoco. Sul posto sono giunti anche gli agenti della Polizia e il medico legale, dal momento che occorre fare luce sulla causa di questo drammatico incidente sul lavoro. In base alle prime notizie trapelate sembra che per il 53enne sia stata fatale l'inalazione di gas proveniente dall'interno del tombino, che lo avrebbe fatto svenire e successivamente cadere.