29 Settembre 2021

Pubblicato il

Roma, Hoara Borselli salva la vita a un’anziana vicina di casa

di Redazione
La showgirl ha allertato la Polizia dopo aver letto su un biglietto che la donna voleva suicidarsi buttandosi nel Tevere

A 87 anni aveva deciso di farla finita perché si sentiva sola ma un'intuizione della showgirl Hoara Borselli, vicina di casa dell'anziana di nome Cesira, ha evitato che accadesse il peggio.  L'episodio è accaduto ieri mattina, quando la Borselli era rincasata  presso la sua abitazione di via Gradoli dopo aver accompagnato i due figli a scuola. Come da abitudine, la showgirl si aveva bussato alla porta dell'87enne per darle un saluto ma la porta era insolitamente socchiusa. Insospettitasi, la Borselli è entrata all'interno dell'appartamento e ha trovato un biglietto nel quale la signora Cesira preannunciava di volersi buttare nel Tevere a causa della solitudine.

Vuoi la tua pubblicità qui?

A quel punto, l'attrice e vincitrice dell'edizione 2005 di "Ballando con le stelle" ha allertato gli agenti del Commissariato Villa Glori, ai quali ha dato un suggerimento rivelatosi poi decisivo: nelle conversazioni avute con l'anziana, questa nominava spesso Ponte Milvio. I poliziotti, allora, si sono recati immediatamente sul posto e hanno trovato la signora Cesira già immersa nell'acqua. I due agenti hanno cercato di farla desistere dai suoi propositi e lo stesso ha fatto la Borselli una volta giunta a Ponte Milvio. 

Alla fine l'anziana è tornata a miti consigli ed è stata portata all'ospedale "San Filippo Neri" per dei controlli precauzionali. La salute della signora Cesira non desta preoccupazioni ma altrettanto non si può dire del suo stato d'animo: l'87enne è infatti profondamente depressa e il suo caso è stato segnalato ai servizi sociali. Basti pensare che la donna avrebbe anche rimproverato la Borselli e i poliziotti per averla salvata, dal momento che sentendosi sola al mondo voleva morire.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo