Roma, Fassina: Montanari capro espiatorio deficit politico

1

"Con le dimissioni dell'assessore Pinuccia Montanari, la Sindaca Raggi ha trovato il capro espiatorio di due anni e mezzo di improvvisazioni e contraddizioni nella gestione dei rifiuti a Roma. È patetico scaricare sull'assessora la scelta politica della Sindaca di non approvare il bilancio di Ama dopo averne nominato una lunga fila di amministratori.

È mancato, sin dall'avvio della Giunta, un adeguato indirizzo politico. Se da marzo dello scorso anno a oggi non si sblocca il bilancio Ama, è perché si vuole portarla alla cessione degli asset migliori e a maggior valore aggiunto a Acea, quindi in larga misura ai privati. La Sindaca venga in Consiglio a svelare i piani su Ama e finisca la disastrosa conflittualità con l'azienda. Pagano i cittadini romani e le lavoratrici e lavoratori di Ama". Cosi' in una nota Stefano Fassina consigliere di Sinistra per Roma. (Dire)