18 Maggio 2021

Pubblicato il

Roma, Codacons: Ama non pubblica online i turni spazzamento strade come dovrebbe

di Redazione

"Se non si provvederà a pubblicare sul sito Ama i turni e i giorni di spazzamento, l'associazione denuncerà azienda e Comune per omissione e abuso di atti d'ufficio"

"Per i cittadini romani è impossibile monitorare l'attività quotidiana dell'Ama, in quanto l'azienda non pubblica sul proprio sito internet i giorni e i turni di spazzamento delle strade, nonostante l'Assemblea capitolina avesse deliberato di inserire tali dettagli sul sito web dell'azienda". Lo denuncia il Codacons, che richiama una interrogazione presentata ieri in Campidoglio dalla consigliera Svetlana Celli.

Con deliberazione dell'Assemblea capitolina 73 del 31 maggio 2018 è stata approvata una modifica puntuale alla Dac numero 51/2015 'Indirizzi programmatici e linee guida per la predisposizione del Contratto di Servizio per la gestione dei rifiuti urbani e i servizi di igiene urbana tra Roma Capitale e Ama S.p.A.', con esplicita prescrizione che "Ama Spa dovrà provvedere alla pubblicazione, sul proprio sito internet, dei giorni in cui si svolgono i turni di spazzamento e raccolta del materiale giacente sul suolo; inoltre (…) affinché le eventuali segnalazioni di inadempienze nell'erogazione del servizio da parte dei cittadini, possano essere trattate e gestite con prontezza ed efficacia; la procedura di pubblicazione dovrà essere attivata a partire dal nuovo Contratto di Servizio tra Roma Capitale ed Ama S.p.A. per la gestione dei rifiuti urbani e i servizi di igiene urbana in vigore dall'1 gennaio 2019".

"Nel Contratto di servizio tra Roma Capitale e Ama– denuncia Codacons- sottoscritto per gli anni 2019/2021, tuttavia, invece di attenersi gli indirizzi impartiti dall'Assemblea capitolina, ci si limita ad un generico 'dettaglio giornaliero delle frequenze' disattendendo pertanto le disposizioni precisissime date dall'Organo assembleare, e riportate nelle stesse premesse del C.d.S', e di conseguenza sul sito www.amaroma.it viene menzionata una frequenza generica di spazzamento del tipo 'pulizia meccanizzata una volta al mese' e 'servizio di presidio dalle 3 alle 7 volte a settimana', in luogo del giorno, o dei giorni, della settimana in cui è programmato l'intervento", si legge nell'interrogazione.

"Così facendo i cittadini sono privati della possibilità di monitorare l'attività Ama, e verificare quali strade siano sottoposte a spazzamento e la frequenza con cui sulle stesse si esegue la pulizia- denuncia il Codacons- Ora il sindaco Raggi dovrà fornire risposte per spiegare come mai si sia deciso di non garantire agli utenti massima trasparenza, disattendendo le decisioni dell'Assemblea capitolina".

Intanto l'associazione, "se non si provvederà a pubblicare sul sito Ama i turni e i giorni di spazzamento, denuncerà azienda e Comune per omissione e abuso di atti d'ufficio". (Comunicati Dire)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento