16 Maggio 2021

Pubblicato il

Roma, Ama: emergenza rifiuti passata, situazione tornata alla normalità

di Redazione

Terminata la fase di emergenza, si procederà alla seconda fase

Dopo l'attuazione dell'ordinanza emessa i primi di luglio dalla Regione Lazio per fronteggiare l'emergenza rifiuti nella Capitale, secondo l'azienda municipalizzata deputata alla raccolta dell'immondizia capitolina, lo stato di allarme è cessato.

L' Ama fa sapere di aver raccolto tra la passata domenica e oggi (domenica 21 luglio, ndr) 19.000 tonnellate di rifiuti; inoltre sono stati posti su strada 5000 nuovi cassonetti, usati nuovi mezzi, sanificate le zone sensibili (600 interventi) come indicato nell'ordinanza, ed è stato tenuto a regime per sette giorni l'impianto per lo smaltimento dell'indifferenziato (Tmb) di Rocca Cencia.

Terminata la fase di emergenza, si procederà alla seconda fase. Dodici aree destinate al trasbordo dei rifiuti dagli squaletti (i mezzi più piccoli di Ama che raccolgono nelle strade strette) ai mezzi più grandi che li trasporteranno a destinazione, negli impianti oltre la città. Al momento però, solo l'area di Saxa Rubra è pronta per il travaso dei rifiuti, 300 tonnellate al dì per un periodo non superiore ai sei mesi. 

Luisa Melara, nominata recentemente presidente di Ama, ha ringraziato i dipendenti per il grande impegno profuso nel perseguimento dell'obiettivo, "Sono stati giorni complessi, ringrazio tutti gli operatori che si sono impegnati giorno e notte sul territorio in modo incessante dimostrando professionalità, spirito di sacrificio e senso di appartenenza all'azienda".

 

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento