19 Maggio 2021

Pubblicato il

Roma, al setaccio i luoghi della movida e le periferie

di Redazione

I numerosi controlli effettuati dalla Polizia di Stato hanno portato a 7 arresti e alla chiusura di un locale

Intensificati, come di consueto, i servizi di controllo del territorio, effettuati nel fine settimana dagli agenti della Polizia di Stato, che hanno passato al setaccio sia i luoghi della movida  che le periferie.Proprio in uno dei luoghi più frequentati dai giovani, il rione San Lorenzo, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato San Lorenzo hanno chiuso uno dei numerosi locali.

Le irregolarità constatate sono risultate numerose e gravi: innanzitutto all’interno del locale erano presenti oltre 500 persone delle 150 consentite; oltre a ciò, uscite di sicurezza fatiscenti e bloccate dall’esterno, estintori privi del certificato di manutenzione, tendaggi realizzati con tessuto infiammabile e vie di fuga disseminate da numerosi ostacoli tra cui anche una moto di grossa cilindrata.

Riscontrate inoltre irregolarità amministrative, che rendevano di fatto l’esercizio commerciale privo di licenza. Sulla base di tali elementi il Questore di Roma ha emesso provvedimento di cessazione dell’attività abusiva con conseguente chiusura del locale, eseguito nella giornata di ieri dagli uomini del Commissariato. 

Numerosi gli arresti per furto scaturiti dai controlli: a Ponte Milvio gli agenti del Reparto Volanti hanno arrestato un 20enne romeno che, sulla linea 33 del trasporto pubblico, si era impossessato della borsa di una donna. Ricevuta la segnalazione dalla derubata, gli agenti hanno rintracciato poco distante il ladro che, alla vista degli agenti, ha subito riconsegnato la borsa, priva però della somma di circa 500 euro che era in essa contenuta, poi rinvenuta celata negli slip. Per lui è scattato l’arresto per furto aggravato.

Stessa sorte anche per un 52enne di origini pugliesi che, nelle prime ore di ieri e sempre nelle adiacenze di Ponte Milvio, è stato sorpreso dagli agenti del Commissariato Primavalle mentre stava consumando un furto all’interno di un  esercizio commerciale di via Giovanni Stefano Bonacossa. A dare l’allarme i proprietari del negozio che avevano ricevuto l’allarme di furto in atto.Indosso all’arrestato rinvenuti attrezzi atti allo scasso.

A Monteverde, invece, è finita in manette una donna che, ieri mattina, si era impossessata di uno zaino appartenente ad un uomo ricoverato al San Camillo. Gli infermieri del pronto soccorso e le guardie giurate di servizio hanno dato l’allarme e gli agenti del Commissariato in servizio presso il posto di Polizia l’hanno individuata e trovata in possesso del portafogli del derubato. La giovane, una italiana 24enne, è stata arrestata.

Tentato furto su auto il reato da cui dovranno difendersi due romani, di 55 e 65 anni, che in via Antonio Ciamarra, alla Romanina, sono stati sorpreso dagli agenti del Commissariato di zona mentre stavano forzando la serratura dello sportello di un’auto. Fuggiti, alla vista dei poliziotti, a bordo del veicolo con il quale erano giunti sul posto, sono stati inseguiti, bloccati ed arrestati per tentato furto d’auto.

Analogo reato quello per cui è stato arrestato un pachistano di 25 anni ad Ostia. L’uomo, ieri mattina, è stato sorpreso mentre con un coltello multiuso stava tentando di forzare lo sportello di un’auto in via Giancarlo Passeroni. Fermato, è stato trovato in possesso del coltello che aveva utilizzato per cercare di aprire l’auto. Nei pressi trovate altre due auto con segni di forzatura.

Sempre a Ostia è stato arrestato dagli uomini del Commissariato un cileno 57enne che, scorto un trasportatore sceso dall’autocarro per consegnare un pacco, ha infranto il vetro del mezzo con una gomitata tentando di afferrare un marsupio lasciato all’interno. Subito bloccato e tratto in arresto, l’uomo è risultato essere una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, attualmente sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento