Vuoi la tua pubblicità qui?
19 Settembre 2020

Pubblicato il

Peano, crolla soffitto: studenti a lezione con caschi da cantiere

di Redazione

Ecco la provocazione lanciata da alcuni studenti all'indomani del crollo di una lastra dal soffitto del liceo romano

Lunedì, durante l'ultima ora di lezione, intorno alle 13.00, uno studente del Liceo Giuseppe Peano chiede di poter andare in bagno. Mentre si alza, sente qualcosa sfiorargli la testa: dal soffitto si è appena staccata una lastra che va a schiantarsi a terra proprio accanto a lui. L'intera classe è attonita, la professoressa decide immediatamente di evacuare l'aula.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ci troviamo nell'atrio antistante il Liceo Peano, nella semi-periferia di Roma sud. Gli studenti non sono più intenzionati a lasciar correre: "E' l'ennesimo episodio di incuria e degrado che colpisce il nostro liceo. Lo scorso anno c'erano i termosifoni rotti e per una settimana abbiamo fatto lezione con i cappotti. Abbiamo il problema della presenza di topi che imperversano nel cortile e al piano terra dell'edificio, e siamo ancora in attesa di un intervento di derattizzazione. Questa volta, però, la cosa è più seria: se la lastra fosse caduta su qualche studente, saremmo qui a parlare di altro" – ci spiega Edoardo Passarani, studente del quinto anno. "Abbiamo chiesto un confronto con la preside, la prof.ssa Cristina Battezzati, la quale è stata piuttosto categorica nel dire che senza il sostegno del Ministero, l'istituto non ha i mezzi per sostenere le spese di ristrutturazione".

Gli studenti sono unanimi nel chiedere con grande urgenza un intervento dell'ispettorato e la messa in sicurezza della struttura: "Se anche stavolta il nostro appello cadrà nel vuoto, saremo costretti a venire a lezione indossando caschi da cantiere. D'altra parte, se la scuola è un cantiere, noi ci stiamo attrezzando nel modo adeguato" – concludono i ragazzi, lanciando una provocazione ai vertici dell'amministrazione scolastica.

Nel frattempo, è apparsa una nota, dalla quale si apprende che, a seguito di altri cedimenti strutturali e per permettere lo svolgimento di verifiche necessarie, il dirigente scolastico ha ritenuto opportuno tenere chiuso l'istituto fino a lunedì, giorno in cui gli studenti potranno riprendere regolarmente le lezioni.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento