Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
25 Maggio 2022

Pubblicato il

Parioli, volontari riqualificano Villa Balestra

di Redazione
Questa mattina si è svolto l'intervento dei ragazzi di Solidarietà Romana sul Territorio, coadiuvati da AMA e P.I.C.S.

I ragazzi di Solidarietà Romana sul Territorio (SO.R.TE) "colpiscono" ancora, intervenendo su uno dei luoghi simbolo del quartiere Parioli. Si è svolta infatti questa mattina la riqualificazione di Villa Balestra, nel II Municipio della Capitale, parco che ciclicamente viene abbandonato al degrado ed all'incuria, in un'alterna parabola che prosegue ormai da anni.

I ragazzi di SO.R.TE, in collaborazione con l'AMA e P.I.C.S, hanno inserito Villa Balestra nel loro progetto di riqualificazione cittadina "Fare non aspettare" che va avanti ormai da più di un anno. Alcune parti dell'area verde erano inaccessibili a causa dell'erba incolta, alta oltre 30 cm. Sono stati più di cinquanta i sacchi d’erba raccolti. L'erba, tagliata dai dipendenti di AMA, è stata raccolta dai volontari di SO.R.TE, armati di rastrello, e messa nei sacchi.

Giorgio Cucciolla, responsabile di Solidarietà Romana sul Territorio, ha dichiarato: "E' incredibile come un’area verde così frequentata, e con uno dei panorami più belli della Capitale sia stata totalmente abbandonata. L’associazione si impegnerà entro le sue possibilità per tentare di mantenere sotto controllo lo stato e le condizioni delle aree verdi del parco, sperando che il messaggio lanciato con questa ed altre iniziative raggiunga le autorità competenti e le sproni ad intervenire".

Francesco De Crescenzo, presidente di SO.R.TE, ha aggiunto: "L’intervento di questa mattina ha provato nuovamente come dalle parole si possa passare ai fatti con la semplice forza di volontà. La mobilitazione dei ragazzi accorsi ad aiutare i nostri volontari dimostra come queste tematiche siano condivise dai giovani; soprattutto è prova che quando hanno la possibilità di contribuire in prima persona per ripulire il parco da loro frequentato non si tirano indietro.

In questi due anni abbiamo portato il nostro contributo in moltissime e diverse zone della capitale e oggi ci troviamo qui per sottolineare come non si possa far distinzione fra zone centrali e periferiche, giacchè molte aree verdi della capitale sono purtroppo vittime della stessa incuria a prescindere dalla loro locazione. Speriamo che questo intervento possa essere da esempio e che le autorità competenti insieme ai cittadini ci aiutino a mantenere pulita e agibile quest’area verde, punto di riferimento, da generazioni, per gli abitanti della zona".

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo