Vuoi la tua pubblicità qui?
20 Settembre 2020

Pubblicato il

Novità sul sito di Roma capitale: banner contro la violenza sulle donne

di Redazione

Ottime iniziative sul sito di Roma capitale. Inserito il nuovo banner per offrire aiuto e assistenza alle vittime di violenza

Attivato il nuovo banner contro la violenza sulle donne sul sito di Roma capitale. Un ottima iniziativa questa, infatti, il banner porterebbe alla lista di tutti i centri antiviolenza attivi sul territorio. Un servizio, che si pone il fine di reagire, di aiutare e assistere le vittime di questi orrori. Il nuovo banner è quindi una possibilità, un canale d'assistenza per le donne vittime di violenze e anche per i loro bambini. Ad annunciarlo in un post sulla piattaforma Facebook è stata Veronica Mammì, assessore alla persona, scuola e comunità solidale di Roma. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Nei dettagli

“L’orientamento dei cittadini fra i vari servizi è fondamentale e questo banner vuole proprio offrire un canale immediato per trovare informazioni, contatti e servizi attivabili per le donne che subiscono violenze e per i loro bambini . Questa pagina del sito, infatti, contiene non solo le informazioni sui centri antiviolenza di Roma Capitale, ma anche sui centri e sugli sportelli di altre istituzioni, come Regione, Municipi, Ospedali e Asl, che sono attivi sul territorio cittadino, oltre che il link diretto esterno al sito per il 1522, numero nazionale antiviolenza ed antistalking. Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito, a partire dai Municipi e dalla commissione Pari Opportunità, insieme a tutti i consiglieri e i dipendenti capitolini che si sono impegnati per definire queste modifiche al sito e renderle possibili. La presenza e l’accessibilità di queste strutture sul territorio è fondamentale. Questa Amministrazione ha già aperto cinque nuovi centri antiviolenza e altri importanti punti di riferimento sono già in cantiere. Penso in particolare alla Casa di Semiautonomia nel Municipio V, la cui inaugurazione è prevista nella primavera del prossimo anno". Con questi termini l'assessore Veronica Mammì ha spiegato, nei dettagli, l'incredibile funzionalità del servizio.

Leggi anche:

Violenza sulle donne: numerose vittime in Italia, a Roma parte la mobilitazione

Università Popolare degli Studi di Milano contro la Violenza di Genere

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento