05 Agosto 2021

Pubblicato il

“New Opening in Rome” di Roberto Coin FOTO

di Redazione
Oltre alla novità della location la maison lancia un'iniziativa charity in partnership con l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù

Un evento davvero eccezionale l'opening della nuova boutique di Roberto Coin, in via del Babuino, 73 a Roma. Quasi duecento metri quadri di spazio, con 25 vetrine sia interne che esterne, che arrivano sino a via Margutta, per poter ammirare le creazioni di uno dei marchi di alta gioielleria Made in Italy più famosi al mondo. Il negozio sorge negli spazi dell’antico fotografo pontificio “Fotografia Felici”, fondata nel 1863, e il concept, completamente rivoluzionato rispetto al precedente store in via Vittoria, è in perfetta armonia con l’edificio e lo stile bugnato che lo contraddistingue, dove l’oro gioca un ruolo predominante anche nel design, dando un tocco ancora più prezioso e glamour allo spazio.

Esposte le collezioni del brand luxury, tra cui spiccano gli ipnotici pezzi delle collezioni Animalier, Black Jade e Falcon Limited Edition. Pashmine, cinture, borse in coccodrillo di diverse fogge e colori per la Not Only Jewels Collection: un’area riservata all’interno del negozio dedicata all’esposizione di accessori fashion pregiati.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Oltre alla novità della location la maison lancia un'iniziativa charity in partnership con l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. In una delle vetrine, infatti, verrà esposta la collezione Tiny Treasures (Piccoli Tesori), brandizzata per un anno con il visual della struttura ospedaliera, la quale riceverà in donazione parte dei proventi della vendita dei gioielli della collezione.

Si riconfermano così l’attenzione per la qualità, l’innovazione e la creatività dell’azienda già bandiera dell’eleganza Made in Italy, da sempre impegnata anche sul fronte della responsabilità sociale e della cura del territorio. “Teniamo molto a questo progetto a Roma, nel cuore dell’Italia racconta Roberto Coin siamo da sempre attenti a fare del nostro lavoro non solo un ornamento del corpo, ma prima di tutto dello spirito. La responsabilità sociale è un dovere umano imprescindibile”.

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo