Maxi Concorso.Pd accusa:M5s boccia mozione per assumere vincitori

1

I consiglieri del Movimento Cinque Stelle si astengono e la mozione che impegnava l'amministrazione ad assumere i vincitori e gli idonei delle 22 procedure del maxi-concorso del Comune di Roma viene bocciata. E' l'accusa, a margine della seduta dell'Assemblea capitolina, lanciata dai consiglieri del Partito democratico ai colleghi pentastellati.

"E' scandaloso che il M5S si sia astenuto in Aula– commentano i democratici- Grazie al decreto Madia, che ha portato alla stabilizzazione delle maestre precarie, l'amministrazione ha ottenuto un risparmio che avrebbe potuto utilizzare per procedere all'assunzione dei concorsisti risultati vincitori".

Per il capogruppo del M5S, Paolo Ferrara, "il tema va trattato in altra maniera in commissione. Serve concretezza per dare risposte vere ai concorsisti".