06 Maggio 2021

Pubblicato il

Maltempo, allerta neve e temporali sul Lazio

di Redazione

La quota neve dovrebbe attestarsi mediamente sui 600-800 metri. Più in basso attesi temporali di moderata intensità

Non si arresta l'ondata di maltempo invernale sull'Italia, del resto siamo nel mese di febbraio e non c'è da meravigliarsi. Piuttosto è anomalo quanto accaduto nello scorso inverno, quando una configurazione barica caratterizzata dal dominio delle perturbazioni atlantiche cancellò di fatto la stagione a vantaggio di un tempo prettamente autunnale. Quest'anno, febbraio ha esordito con le caratteristiche a esso più consone e lo ha fatto con un terremoto barico a livello europeo, con la discesa imperiosa di un lobo del Vortice Polare sul continente, capace di spingersi fin sul Mediterraneo. Nel nostro paese gli effetti sono stati smorzati se si prende come termine di paragone altre località dell'Europa ma il maltempo ha avuto comunque modo di lasciare il segno anche sul Lazio, con la formazione di basse pressioni che unite all'afflusso dell'aria polare hanno riportato la neve anche a quote basse su buona parte del nostro territorio, con fenomeni di neve tonda che si sono spinti fino a Roma.

La perturbazione che è entrata sull'Italia ieri e che ha manifestato i suoi effetti fino al primo pomeriggio odierno ha provocato l'innalzamento della quota neve, attestatasi mediamente dai 900 metri in su a causa dell'aria più mite. Dalla seconda parte del pomeriggio un nuovo vortice di bassa pressione si sta già manifestando i suoi effetti e per la giornata di domani promette di approfondirsi sull'alto Tirreno in maniera più incisiva rispetto alla perturbazione precedente. Questo, unito alla moderata componente più fredda in quota, dovrebbe determinare un leggero abbassamento della quota neve sul Lazio, perlomeno sulle zone più interne.

E' per tale ragione che "Il Centro Funzionale Regionale rende noto – si legge in un comunicato – che il Dipartimento di Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dalla nottata di oggi e per le successive 24-36 ore si prevedono sul Lazio precipitazioni a carattere nevoso mediamente al di sopra dei 600-800 metri, con accumuli al suolo moderati o localmente abbondanti. Si prevedono inoltre precipitazioni , anche a carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, grandinate e forti raffiche di vento".

"Il Centro Funzionale Regionale – continua la nota – ha emesso una Preallerta per neve su tutte le Zone di Allerta del Lazio. Un avviso di criticità idrogeologica codice giallo su Bacini Costieri Nord, Bacino Mediotevere e Appennino di Rieti. Un avviso di criticità idraulica codice giallo su Roma, Aniene, Bacini Costieri Sud e Bacino del Liri. La Sala Operativa Permanente ha emesso l'Allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Permanente al numero 803.555".

Vi inviatiamo comunque a seguire gli aggiornamenti poiché occorre verificare l'eventuale presenza di richiami di aria mite, che potrebbero causare un innalzamento della quota neve, ma al tempo stesso laddove i rovesci cadranno in modo più intenso non si possono escludere fioccate a quote più basse grazie al riversamento dell'aria artico-marittima al suolo. Tuttavia, mediamente, gli accumuli nevosi dovrebbero restare confinati a 600-800 metri.

*Immagine di archivio

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento