26 Febbraio 2021

Pubblicato il

La versione di Cesare

L’ospedale di Tivoli era un ottimo ospedale: 500 posti letto per Tivoli e Guidonia

di Redazione

Rilanciare l'ospedale di Tivoli, che in passato offriva ottime prestazioni sanitarie a tutta la popolazione di Tivoli e Guidonia

ospedale di Tivoli
L'ospedale di Tivoli

In altro periodo storico l’ospedale di Tivoli con i suoi cinquecento posti letto offriva prestazioni sanitarie ottime a tutta la popolazione di Tivoli- Guidonia e di tutto il comprensorio.

Le liste di attesa erano inesistenti e i vari reparti erano dichiarati di eccellenza con primari di prestigio “Prof. Giubilei, Prof. Cericola, Prof. Faccendini, Prof. Poggi, Prof. Taglioni e tanti altri che tutti insieme diedero lustro all’ospedale.

Attualmente è diventato un nosocomio di serie B con i suoi centonovanta posti letto e liste di attesa interminabili. Si continua a garantire cure esclusivamente ai malati COVID. Pazienti non Covid oramai non vengono più curati in modo sufficiente e dignitoso. La Medicina con dodici posti letto, così la Chirurgia e l’Ortopedia.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Con questi posti limitati come si può garantire assistenza sanitaria a un bacino di utenza di almeno duecentomila abitanti?

Vuoi la tua pubblicità qui?

Nessuna programmazione per gli interventi che causano lunghe liste di attesa. L’attività sanitaria è rivolta esclusivamente alle urgenze. Il reparto COVID quarto piano con dodici posti letto previsti gestito soltanto da due medici e attualmente chiuso. Il pronto soccorso è al collasso a causa dei limitati posti letto. In media ci sono circa quaranta pazienti in attesa di ricevere che aspettano con tanta pazienza di essere spostati al reparto.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Forse è più semplice vincere al gratta e vince che trovare un posto al reparto in tempi accettabili. Tutta l’attenzione è rivolta ai pazienti Covid forse per rispettare le linee guida indicate dalla regione. Silenzio assordante dalla politica locale e regionale ben rappresentata con due consiglieri regionali ma evidentemente hanno altro a cui pensare. L’ospedale di Colleferro ha stipulato un contratto, con una società di servizi sanitari, che ha previsto l’inserimento di due medici per migliorare le prestazioni sanitarie. Evidentemente la politica della zona è più presente e pressante con la direzione generale Asl.

Certamente l’utenza non è paragonabile a quella del territorio di Guidonia Tivoli. Politici, se ci siete e amate la popolazione, intervenite seriamente per rilanciare l’ospedale di Tivoli e offrire prestazioni di riguardo, fate qualcosa e non limitatevi a chiedere soltanto voti prima o poi i cittadini si sveglieranno e capiranno molte cose negando il consenso politico.

Cesare Giubbi

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento