03 Agosto 2021

Pubblicato il

Roma, Lolita adesca un uomo fuori dall’ospedale e lo deruba di 600 euro

di Redazione
I carabinieri della Stazione Ottavia, hanno arrestato una ragazza di origine romena, colpevole di aver adescato un 64enne romano, all'uscita dell'ospedale San Filippo Neri

Ancora una Lolita in azione, in base agli ultimi fatti di cronaca. Non 12enne, come la protagonista del romanzo di Nabokov, unitamente all’insegnante di letteratura di mezza età, ossessionato dalla bambina, ma di anni 19. I carabinieri della Stazione Ottavia, hanno arrestato una ragazza di origine romena, con domicilio presso il campo nomadi sito in via Luigi Candoni, colpevole di aver adescato un 64enne romano, all’uscita dell’ospedale San Filippo Neri, convincendolo ad avere un rapporto sessuale. L’avvenente giovane, dopo aver fatto salire l’uomo sulla sua auto e concordato la somma per la prestazione, senza farsene accorgere e con sperimentata abiltià, ha sottratto 600 euro dal borsello del malcapitato. Fortunatamente, poco più tardi, la vittima, accortasi dell’ammanco, ha immediatamente chiamato i carabinieri che, giunti sul posto, hanno fermato la ladruncola, trattenendola in caserma, in attesa del rito direttissimo dove dovrà difendersi dall’accusa di furto aggravato. Le forze dell’ordine, stanno inoltre approfondendo le indagini del caso, con il fondato sospetto che il caso in questione sia tutt’altro che isolato. Episodio questo, che può servire da validissima traccia chiarificatrice a chiunque rischi di cadere nella trappola dell’antica arte della seduzione.

Vuoi la tua pubblicità qui?
“La guardai. La guardai. Ed ebbi la consapevolezza, chiara, come quella di dover morire, di amarla più di qualsiasi cosa avessi mai visto o potuto immaginare….”.  Vladimir Nabokov, ‘Lolita’.  
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo