17 Giugno 2021

Pubblicato il

Governo, Di Maio: Il 2 giugno manifestazione nazionale a Roma

di Redazione

Di Maio: "Organizzeremo delle manifestazioni nelle principali città italiane, delle passeggiate, dei gesti simbolici"

Luigi di Maio torna all'attacco e per il 2 giugno, Festa della Repubblica, convoca una manifestazione nazionale alle ore 19 in piazza Bocca della Verità a Roma.

Il leader del Movimento 5 Stelle annuncia su un post su Facebook: "Quella di ieri sera è stata la notte più buia della democrazia italiana. Il presidente della Repubblica Mattarella ha deciso di scavalcare le sue prerogative costitituzionali e di non fare andare al governo una forza politica: il Movimento 5 stelle che ha preso 11 milioni di voti". "Al governo ha deciso di mettere dei tecnici che non hanno mai preso un voto – ha continuato Di Maio- guidati da Cottarelli, con la sicurezza che non avranno nessuna maggioranza in Parlamento. Quindi avremo un governo non solo non votato dal popolo, ma neppure votato dal Parlamento".

E poi annuncia: "Organizzeremo delle manifestazioni nelle principali città italiane, delle passeggiate, dei gesti simbolici, tutto quanto è possibile pacificamente per affermare il nostro diritto a determinare il nostro futuro. Il 2 giugno, il giorno della Festa della Repubblica, invito tutti a venire a Roma, dove faremo un grande evento. Su questo stiamo già lavorando. Ma tutti dobbiamo esserci con la nostra bandiera italiana per dire che noi valiamo e che il nostro voto è quello che conta".

Anche il PD ha deciso di mobilitarsi. Il segretario reggente del Pd, Maurizio Martina, ha infatti dichiarato: "Il Partito Democratico si mobilita a difesa della Costituzione, del Presidente della Repubblica e delle Istituzioni e lo fa promuovendo in particolare domani in tante piazze italiane iniziative aperte a tutte le realtà democratiche, presidi e manifestazioni. Venerdì 1 Giugno sarà la volta di due grandi manifestazioni a Roma e a Milano. Già in queste ore in diversi centri, tra cui Torino, tanti cittadini stanno manifestando la loro indignazione per ciò che Lega e Cinque Stelle hanno fatto e stanno facendo. Per la loro pericolosa propaganda ai danni degli italiani. Per avere mentito sui reali obiettivi della loro iniziativa in questi ultimi 84 giorni. Per avere messo a rischio un Paese intero. Perché cittadini, famiglie, imprese e lavoratori non si difendono scassando la democrazia italiana. Perché l’Euro e l’Europa sono il nostro vero scudo, la nostra reale sovranità. Andremo in piazza con la Costituzione in mano. Perché nessuno può pensare che ci sia futuro senza il rispetto della nostra Carta fondamentale”. 

LEGGI ANCHE 

Trasporti Roma: Un filobus chiamato desiderio…

Sicurezza stradale, Romanuova: Alle parole non seguono i fatti

Roma, Giovedì 31 maggio Assemblea Capitolina. Ordine dei lavori…

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento