18 Settembre 2021

Pubblicato il

Giovanni Guidi e Roberto Cecchetto alla Casa del Jazz

di Redazione
Michael Blake, sassofonista tenore e soprano dal suono sensuale e aggressivo al tempo stesso

“Summertime 2016”, la rassegna  di concerti all’aperto nel parco della Casa del Jazz, presenta , venerdì 29 luglio doppio concerto: in apertura di serata, GUIDI /CECCHETTO DUO con e Giovanni Guidi, pianoforte e Roberto Cecchetto, chitarra. Pur appartenendo a generazione differenti, Guidi e Cecchetto provengono da ascolti e passioni molto simili, e condividono l'amore per le melodie semplici, profonde ed evocative.

A seguire: MICHAEL BLAKE “TIDDY BOOM” QUARTET con Michael Blake, sax, Giovanni Guidi, pianoforte, Joe Rehmer, contrabbasso e Fabrizio Sferra, batteria. Sassofonista tenore e soprano dal suono sensuale e aggressivo al tempo stesso, Michael Blake spazia con fluidità tra vari generi musicali. Noto anche per le sue collaborazioni con Ben Allison, Enrico Rava, Steven Bernstein, e per anni i Lounge Lizards. Il sassofonista canadese non è un tradizionalista, anzi. Semmai la sua capacità vera è quella di essere sempre sottilmente lieve. E questo gli consente di pescare a piene mani dalla tradizione, estrapolando concetti, sentimenti, tic e piccole manie.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Lo fa con intelligenza e capacità di lettura, per poi scarnificarli e asciugarli al sole della modernità. Solo a questo punto li fa definitivamente suoi. Fra i contemporanei è certamente uno dei sassofonisti più convincenti. Non è apparentemente troppo radicale, ma alla lunga la sua coerenza paga forse anche di più delle tante scelte più aggressive ed estreme. Il suo suono è perfettamente centrato ed espressivo, con il giusto apporto di soffio e con una articolazione eccellente.  

Casa del Jazz: viale di Porta Ardeatina, 55

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo