Vuoi la tua pubblicità qui?
27 Settembre 2020

Pubblicato il

Fumata nera per Franco Marini, avanti Prodi

di Redazione

Prime due votazioni con esito nullo. Avanza Prodi, sarà votato al quarto scrutinio

La prima giornata di votazioni si è conclusa con un nulla di fatto.
Nessun accordo è stato raggiunto in ordine alla votazione del nuovo Capo dello Stato, il dodicesimo della nostra Repubblica.

Forse non se l’aspettava Pierluigi Bersani, ma Sel e i suoi non ce l’hanno proprio fatta a votare Marini, ex Presidente del Senato.
I voti interni alla coalizione di centrosinistra sono stati espressi anche a favore di Stefano Rodotà, nominato dai grillini, e Sergio Chiamparino, più caro ai ‘frondisti’ renziani.

Vuoi la tua pubblicità qui?

LA PRIMA VOTAZIONE – Molte schede bianche nella prima votazione, in tutto 104 e 15 nulle.
Tra i voti validamente espressi solo 521 grandi elettori, su 672 necessari, hanno scelto Marini.

L’accordo delle 4 forze politiche (Pd, Pdl, Scelta Civica e Lega Nord), non ha fruttato buoni risultati; ma Marini non rinuncia alla corsa al Quirinale.

All’annuncio della mancata vittoria dell’ex Presidente del Senato, hanno festeggiato i manifestanti che si trovavano davanti a Montecitorio per esprimere la loro solidarietà a Stefano Rodotà.
Quest’ultimo ha ottenuto 240 preferenze, un numero che supera di gran lunga le aspettative.

I grandi elettori hanno espresso anche 14 voti per Prodi, 13 per la Bonino, 12 per D’Alema, 7 per la Finocchiaro, 2 per la Cancellieri e 2 per Monti.

LA SECONDA VOTAZIONE – Alla seconda votazione non ha preso parte la Lega Nord, atteggiamento che porterà avanti anche domani, in occasione della terza chiama.

Pd, Pdl e Scelta Civica hanno annunciato scheda bianca.
Mossa prevedibile, che consentirebbe di riproporre Marini alla quarta votazione, quando basterebbero 504 preferenze per essere eletti.

Quorum mancato, infatti, da parte di tutti i candidati nel secondo scrutinio.
418 le schede bianche, 230 i voti a favore di Rodotà, 90 per Chiamparino che è andato meglio rispetto alla prima votazione.

LA TERZA VOTAZIONE – La terza votazione inizierà oggi a partire dalle ore 10.00 nell’aula della Camera dei Deputati, dopo che si sarà conclusa la Conferenza dei capigruppo.

Prossimo candidato del Pd è Romano Prodi che sarà votato al quarto scrutinio, mentre i grillini hanno annunciato che continueranno a sostenere Stefano Rodotà.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento