21 Giugno 2021

Pubblicato il

E poi quella sera…sarà stato il ’72

di Redazione

Lo spettacolo di Gabriele Carbotti, il 6 marzo al Teatro Centrale

C’era una sera, che sarà stato il ’72. E poi c’erano Cecilia e Giovanni, Bella, Caterina, Seth e G. Tutti con le loro storie, i loro problemi, i loro amori che fanno fatica a rivelarsi. Storie di sempre, come la mia, che sto scrivendo. E come la vostra, che state leggendo. Una storia di vecchi amici, che prende inizio in una sera, che sarà stato il ’72. È il compleanno di G., ma nel bar di Seth, un americano venuto a Roma per studiare, non c’è nulla da bere, né da mangiare. E questo è il pretesto, l’elemento che scombina una sera che doveva essere già programmata. E così, alla ricerca di qualcosa da bere e da mangiare, i protagonisti della storia si ritrovano ad inseguire se stessi, correndo fino a perdere il fiato, inciampando l’uno dentro la vita dell’altro. Senza la paura; o meglio, vincendo la paura. La paura di un confronto, di una confidenza. Abbandonando il controllo, lasciandosi guidare dall’istinto. Lasciandosi avvolgere dal bagliore della Luna, dal suo incanto. La Luna, che da lassù tutto vede, tutto controlla. La Luna, così lontana, eppure così vicina, in una notte qualunque, eppure così magica. Una notte che, con un piccolo miracolo che mette a nudo i protagonisti e i loro sentimenti, cambia per sempre, e in modo del tutto inaspettato, le vite di Cecilia, Giovanni, Bella, Caterina, Seth e G. E pure quella di Antonietta, un personaggio che c’è già. O che verrà. Antonietta, che come la Luna, tutto vede, tutto controlla. E tutto racconta. Perché la vita, la nostra vita, quella normale, può diventare una storia da raccontare, anche a teatro.

Proprio questo ha deciso di fare Gabriele Carbotti, che ha portato in scena al teatro Petrolini di Testaccio (via Rubattino, 5) il suo “E poi quella sera… sarà stato il ‘72”, atto unico.
Insieme a lui, sul palco, la compagnia Caterina Mannu: Ludovica Di Donato, Ughetta D’Onorascenzo, Lorena Scintu, Andrea Dianetti, Michele Botrugno, Alessia Amendola e Paola Majano.
E dopo il grande successo ottenuto al Petrolini, "E poi quella sera….sarà stato il '72" arriva il 6 marzo, con una data unica, al Teatro Centrale, via Celsa 6.
 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento