17 Aprile 2021

Pubblicato il

Domenica 19 gennaio, blocco del traffico

di Redazione

Domani prevista la seconda domenica ecologica dell'amministrazione Marino

Dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30 non sarà possibile circolare all'interno della fascia verde.

Previste, come sempre accade in queste occasioni e come accaduto lo scorso 1 dicembre, una serie di deroghe.

Lo scorso novembre l'assessore Estella Marino spiegava come per “l’individuazione delle giornate di blocco sia sia tenuto in considerazione il calendario già programmato degli eventi cittadini e sportivi come le partite di calcio. Le date potranno essere modificate qualora si dovessero verificare eventi, ad oggi non prevedibili, ritenuti dal Gabinetto del Sindaco non compatibili e di interesse pubblico prevalente”.

ECCO CHI PUO' CIRCOLARE:
Blocco Traffico 19 gennaio 2014: chi può circolare a Roma
1. veicoli a trazione elettrica e ibridi;
2. veicoli alimentati a metano e a GPL;
3. autoveicoli ad accensione comandata (benzina) EURO “5”;
4. autoveicoli ad accensione spontanea (diesel) EURO “5”;
5. ciclomotori a 2 ruote con motore 4 tempi EURO “2”;
6. motocicli a 4 tempi EURO “3”;“

AUTOBUS E METRO POTENZIATI
Il potenziamento del servizio sarà attivato su quei collegamenti che consentono grande capacità di trasporto (metro e ferrovie); permettono di raggiungere le stazioni metropolitane e ferroviarie; aumentano l'offerta di trasporto nella fascia verde; aumentano l'offerta di trasporto verso gli obiettivi turistici e culturali nella zona centrale e nei pressi delle isole pedonali dei Fori e di Corso /Tomacelli; aumentano l'offerta di trasporto verso i servizi (stazioni ferroviarie e ospedali); aumentano l'offerta di trasporto verso la zona del mercato domenicale di Porta Portese.

Il potenziamento della rete di superficie riguarderà 36 linee, che effettueranno servizio straordinario: 2, 3B, 5, 8, 20, 40, 44, 46, 60, 64, 80B, 85, 86, 87, 90, 92, 93, 98, 105, 111, 160, 170, 301, 309, 341, 409, 451, 542, 715, 716, 719, 766, 780, 904, 913, 980.“

Il provvedimento è stato approvato in ottemperanza al Piano di risanamento della Qualità dell’aria della Regione Lazio, secondo quanto è stato reso noto dall’assessore all’Ambiente, Agroalimentare e Rifiuti di Roma Capitale, Estella Marino. Obiettivo dell'iniziativa, non solo contenere le emissioni inquinanti, ma anche sensibilizzare la cittadinanza sui temi ambientali e "promuovere diffusamente nuovi modelli culturali, verso stili di vita più adeguati".

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento