Vuoi la tua pubblicità qui?
26 Settembre 2020

Pubblicato il

Monitoraggio continuo

Covid-19, Silvio Berlusconi ricoverato al San Raffaele di Milano

di Redazione

Il leader di Forza Italia è risultato positivo al Covid-19 lo scorso mercoledì con i figli e la fidanzata, viene ora monitorato al San Raffaele

Berlusconi ricoverato
Silvio Berlusconi

Il leader di Forza Italia era risultato positivo al tampone per il Covid-19 mercoledì scorso e di seguito con lui anche i due figli e la parlamentare Marta Fascina, la sua fidanzata.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Anche se il quadro clinico non desta preoccupazioni, dicono i medici che si occupano di lui, è stato ricoverato al San Raffaele di Milano per precauzione. Il ricovero è avvenuto ieri sera, 3 settembre.

Berlusconi ricoverato per monitorare l’andamento del virus

La senatrice di Forza Italia Licia Ronzulli ha detto ad Agorà su Rai3: “Berlusconi ha passato la notte in ospedale, è stato ricoverato ieri sera. La mattinata è iniziata un po’ male. Ma Berlusconi sta bene, ha passato la notte bene. C’è stato bisogno di un piccolo ricovero precauzionale per monitorare l’andamento del Covid-19″.

In collegamento con la presentazione dei candidati di Forza Italia a Genova, Berlusconi aveva detto il 3 settembre di stare “abbastanza bene“.

Notizie di aggiornamento.

Aggiornamento ore 9.00 dal profilo Twitter di Antonio Tajani: “Il Presidente Berlusconi è in piena forma. Mi ha appena confermato che si collegherà con la manifestazione di Forza Italia a Genova verso le 17.30. Leader in campagna elettorale”.

La senatrice di Forza Italia Licia Ronzulli ad Agorà su Rai 3: “Silvio Berlusconi è stato ricoverato ieri sera all’ospedale San Raffaele di Milano e ha passato la notte in ospedale. Un ricovero a scopo precauzionale per monitorare l’andamento del Covid. Ma sta bene”.

Secondo le ultimissime notizie Berlusconi sarebbe affetto da polmonite bilaterale ad uno stato precoce, effetto del virus Sars-coV-2, mostrata da una Tac. Il paziente, spiegano i clinici, presenta una carica virale molto alta che desta qualche apprensione. Non si rende necessaria per ora la terapia intensiva.

16,30. Bollettino medico del Dott. Alberto Zangrillo Primario del San Raffaele di Milano

“Nel volgere di qualche ora, nella giornata di ieri, in una situazione di assoluta tranquillità, ho ritenuto di fare una visita e nell’ambito di questa visita ho rilevato un blando coinvolgimento polmonare. Il regime di ricovero è normale. E’ in una camera che risponde ai requisiti richiesti dalle leggi regionali in merito alla tutela di terzi e del paziente. Il paziente non è intubato, respira spontaneamente. Sono ottimista per i prossimi giorni”.

Farmaci anti-Covid, 4 settembre il CNR scopre la molecola naturale che blocca il virus

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento