Vuoi la tua pubblicità qui?
04 Dicembre 2020

Pubblicato il

Coronavirus, negativa donna trasportata da Ostia allo Spallanzani, 51 contagiati

di Redazione

Ieri in Italia la situazione Sars-coV-2 è precipitata, si annaspa tra i contagi in aumento nel nord Italia

È difficile restare aggiornati in modo preciso e costante, da ieri, 21 febbraio, giorno dell'esplosione del coronavirus in Italia; si susseguono notizie allarmanti, si accavallano voci discordanti, e anche la politica, nella continua strumentalizzazione degli eventi, non aiuta. Ma proviamo lo stesso a fare il punto della situazione sulla Sars-coV-2.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Iniziamo dalle cattive notizie

Sono due le vittime, una donna di 77 anni e un uomo di 78. L'uomo, veneto, presentava già delle complicanze di salute. La donna, era residente a Casalpusterlengo nel Lodigiano ed è passata per il pronto soccorso dove il 38enne in gravi condizioni è stato più volte visitato. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il trentottenne ricoverato è in condizioni stazionarie ma sempre gravi. I contagiati sono attualmente 51 nel nostro paese, la maggior parte si trovano in Lombardia, dove dieci comuni sono stati "sigillati", cioè è stata disposta la chiusura di bar, ristoranti, luoghi dove ci si aggrega e si mangia, rischiando di alimentare il contagio. Lamoglie, incinta al settimo mese, non sembra essere in gravi condizioni.

Una delle cattive notizie più inquietanti è quella relativa alla modalità con cui queste persone hanno contratto il virus, non essendo state in Cina ne a contatto con individui tornati dall'Oriente. Il professor Ippolito, direttore scientifico dello Spallanzani di Roma ha infatti dichiarato che "Siamo entrati in una nuova fase: non più virus importato, ma in circolazione" sul nostro territorio. 

Un'altra notizia che non è di certo rassicurante è il fatto che molti dei contagiati siano operatori del personale medico e infermieristico, dunque che i protocolli che lo stesso personale medico avrebbe dovuto seguire, possano essere stati trascurati o ignorati. A Pieve Porto Morone, vicono Pavia, marito e moglie perdiatri sono positivi al test e sono stati ricoverati. Pavia blocca i festeggiamenti di Carnevale e le manifestazioni che comportano folla in condizone di promiscuità. 

Il virologo Burioni afferma che i contagi aumenteranno ma che occorre seguire in modo scrupoloso le indicazioni igienico sanitarie. In caso di sintomi influenzali o di persone che siano venute a contatto con soggetti di ritorno dalla Cina occorre telefonare al numero 1500 per essere istruiti su cosa fare. Se si hanno sintomi influenzali forti chiamare il 112. 

Un interrogativo che si diffonde sul Web e nelle case è anche quello relativo ai grandi centri urbani, perché finora il coronavirus si è manifestato solo in poccoli borghi e paesi, ma se e quando il virus arriverà nelle città, come si farà a contenerlo? a isolare metropoli come Roma, Milano o Napoli?

Le buone notizie

La paziente di Ostia ricoverata allo Spallanzani per sospetto Covid-19 è risultata negativa al test. 

La coppia di turisti cinesi ricoverati allo Spallanzani è in netto miglioramento, con l'uomo che risulta essersi negativizzato, cioè essere ormai negativo al test sul virus, avendolo dunque superato. Negativizzato anche il 29enne. Si tratta dunque di due guarigioni che dnno segnali di speranza e rassicurazione. 

È sano, evidentemente negativizzato anche l'uomo rientrato dalla Cina che avrebbe infettato il trentotenne e da lì sua moglie e altre persone legate a loro.

L'OMS ha dichiarato che ben l'80% delle persone che contraggono il virus guarisce

In questo momento è in corso la conferenza stampa in Regione Lombardia per coordinare il lavoro da svolgere, i luoghi adibiti alla quarantena e le eventuali precauzioni da rendere ancora più rigide. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Leggi anche:

Roma, Domenica torna "Via Libera", la rete ciclopedonale che attraversa la città

Roma, via alle grandi manovre per il Campidoglio: ecco il toto-nomi

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento