23 Ottobre 2021

Pubblicato il

Condannati i 2 nomadi che scipparono Zhang Yao, poi travolta dal treno

di Redazione
Condanne a 2 anni e ad 1 anno e mezzo di reclusione per i due nomadi residenti nel campo di Via Salviati. Uno è già libero, l'altro è ai domiciliari

Condanne rispettivamente a due anni e ad un anno e mezzo di reclusione per i due nomadi che il 5 dicembre dello scorso anno derubarono una studentessa cinese, Zhang Yao, prima che questa, nel tentativo di recuperare la refurtiva, venisse travolta ed uccisa da un treno a Roma. La sentenza è stata emessa, previo patteggiamento della pena, dal gup Tamara De Amicis. I due imputati, Seferovic Sherif e Gianfranco Ramovic, entrambi ventenni e residenti nel campo nomadi di via Salviati, dovevano rispondere di furto con strappo.

Sherif, condannato a due anni di reclusione, è tornato in libertà, mentre Ramovic (un anno e mezzo) resta ai domiciliari per effetto dei precedenti penali. "A fronte di quanto accaduto – ha commentato l'avvocato Gianluca Nicolini, difensore di Sherif – il ragazzo ha tenuto un comportamento corretto, rientrando in Italia e assumendosi le proprie responsabilità di fronte alla giustizia". (Ansa)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo