Vuoi la tua pubblicità qui?
01 Ottobre 2022

Pubblicato il

Colosseo, Franceschini: “Ricostruiremo l’arena”

di Redazione
Secondo il min. Franceschini è un "modo per tutelare il monumento", che però resta ingabbiato tra ambulanti e abusivi

"Ricostruire l'arena del Colosseo com'è stata fino all'Ottocento è un modo per tutelare il monumento". Lo ha detto il Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Dario Franceschini, intervenendo al convegno del Fai, il Fondo Ambientale Italiano, "Per sempre, per tutti" che si è tenuto a Roma.

Secondo il Ministro Franceschini, tale intervento è necessario per rendere il monumento più famoso al mondo più accessibile e più comprensibile ai visitatori: la copertura, ribadisce a margine dell’evento, "si farà". Chissà cosa ne pensano i cittadini romani?

"Pensiamo alla possibilità di fare entrare nel Colosseo delle rappresentazioni adatte a quel luogo, non delle partite di calcio. Pensiamo a quanti diritti televisivi si possono raccogliere per restaurare tutta l'area archeologica", prosegue. "E’ una cosa offensiva, invasiva o un modo di tutelare e far apprezzare la bellezza? – ha aggiunto Franceschini – Pubblico e privato devono collaborare nella cultura, rompiamo questo tabù".

E intanto, il Colosseo è ancora ingabbiato da una fitta rete di ambulanti ed abusivi, che contribuiscono a confermare l’immagine dell’Italia nelle aspettative dei turisti mondiali. Per contrastare questo fenomeno, un’operazione condotta ieri mattina dal Gssu (Gruppo sicurezza sociale urbana) della Polizia locale di Roma Capitale, ha portato a 21 identificazioni di cittadini extracomunitari e al fotosegnalamento di 10 persone di nazionalità bengalese e senegalese, prive di documenti, nonché a 59 sequestri amministrativi, per un totale di 2.812 articoli sottratti agli ambulanti abusivi dislocati tra piazza Navona, Fori Imperiali, Colosseo e via della Conciliazione.

Si tratta di vario materiale che va dagli accessori per cellulari, ai giocattoli, alla bigiotteria, ai souvenir e agli occhiali. Nel complesso, l’operazione sono state impiegate dieci pattuglie in auto e 7 in moto, per un totale di 52 unità di personale coinvolto.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo