Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
21 Maggio 2022

Pubblicato il

Caccia ai cinghiali a Roma, arruolate le guardie venatorie

di Redazione
Le pattuglie potranno anche abbattere gli animali quando è necessario. Lo schema di protocollo è stato già approvato dalla Giunta regionale

Dopo i recenti avvistamenti a via del Fontanile Nuovo, in zona Ottavia, potrebbe partire a breve la caccia al cinghiale nelle strade di Roma. Negli ultimi mesi sono stati diversi infatti gli episodi che hanno visto protagonisti i cinghiali: a settembre una donna rimase bloccata in auto a causa di un parco dell’Insugherata; qualche giorno prima un sessantenne era stato aggredito da un suino mentre portava a spasso il cane a Spinaceto.

Patto Raggi-Zingaretti per combattere i cinghiali a Roma

La sindaca di Roma Virginia Raggi, stando a quanto riportano alcuni organi di informazione, sarebbe pronta a stringere un patto con il governatore del Lazio Nicola Zingaretti per contrastare la presenza di cinghiali in città. La soluzione potrebbe essere un protocollo d’intesa firmato da Regione, Comune e Città metropolitana che dispone lo schieramento delle guardie venatorie dell’ex Provincia. Le pattuglie potrebbero anche abbattere i cinghiali in casi di necessità.

Schema di protocollo per la lotta ai cinghiali già votato dalla Giunta regionale

Ci saranno due tipi di anestetici: uno necessario soltanto a stordire gli animali per renderli insomma inoffensivi, senza ucciderli; l’altro, invece, più forte e mirato ad addormentare le bestie, prima di procedere con l’abbattimento. Lo schema di protocollo è stato già votato dalla Giunta regionale. Una volta che sarà firmato da Zingaretti, la pratica sarà spedita in Campidoglio per la ratifica finale.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo