Vuoi la tua pubblicità qui?
26 Novembre 2020

Pubblicato il

Risvolti sconosciuti

Briatore insultato ma pochi sanno che versa un vitalizio alla mamma di Fabrizio Quattrocchi

di Redazione

Flavio Briatore è spesso oggetto di insulti anche per la simpatia verso Berlusconi e Salvini. Ma pochi sanno del gesto verso Quattrocchi

Briatore Quattrocchi
Flavio Briatore

Flavio Briatore, imprenditore milionario, è spesso oggetto di critiche, se non di insulti. I motivi sono diversi. Il fatto che non nasconda di essere ricco, la presenza continua sui rotocalchi, le storie sentimentali con donne molto più giovani. L’ultima occasione per insultare Briatore è conseguente a quello che è accaduto nella sua famosa discoteca Billionaire in Costa Smeralda. Prima la positività al Covid-19 di alcuni giovani, clienti e dipendenti della sua discoteca e poi addirittura il contagio dello stesso Briatore. Aggiungiamo che l’ex team manager della Benetton aveva sempre manifestato scetticismo sulla pericolosità del virus e sull’uso delle mascherine.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Briatore generoso con la mamma di Fabrizio Quattrocchi

Ma molti non sanno del sostegno che offre alla famiglia di Fabrizio Quattrocchi, rapito e ucciso in Iraq nel 2004, dove lavorava per una compagnia di sicurezza. Quattrocchi è stato insignito di una medaglia d’oro al valor civile. Il video dell’uccisione è una testimonianza cruda e drammatica. Le sue ultime parole impressionarono l’opinione pubblica: “Adesso ti faccio vedere come muore un italiano”.

Come si apprende anche dal sito Congedatifolgore.it, Flavio Briatore invia da anni, ogni mese, la somma di 1500 euro alla famiglia di Fabrizio Quattrocchi. Il primo gesto di riconoscimento e sostegno fu quello di devolvere il netto dell’ incasso del “Galà del Billionaire” del 16 luglio 2004, pochi mesi dopo la uccisione di Fabrizio, nella discoteca in Costa Smeralda. La somma venne consegnata infatti al fratello Davide.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ciò che sappiamo degli altri, persone note o meno, spesso riguarda impressioni superficiali e giudizi affrettati. Mentre in ciascuno di noi abitano così tante forze, sentimenti e inclinazioni. Ai tempi d’oro Briatore, di cui ricordiamo anche lo sfoggio di una splendida libreria piena di libri di cartone, amava ripetere di sé: “Giudicatemi per quello che faccio di giorno e non di notte”. Aveva ragione.

Colleferro, omicidio nella notte. 5 bulli di Artena uccidono a botte ragazzo di Paliano

Svolta del Pd: David Sassoli candidato sindaco di Roma

Stranieri e Covid-19, se il Governo respinge i turisti ma non i clandestini…

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento