22 Settembre 2021

Pubblicato il

“Anima Animale” per chi ama gli animali al Teatro Lo Spazio

di Redazione
Una serie di racconti visti dalla parte dell'animale

Daniela Poggi è in scena al Teatro Lo Spazio di Roma dal 7 al 19 ottobre con "Anima Animale", uno spettacolo scritto e diretto da Luca De Bei,  che dà voce e corpo alle emozioni  e ai sentimenti dei nostri compagni di viaggio: gli animali. Da quelli più fortunati che l'uomo considera suoi amici a quelli che ogni giorno si sacrificano per lui per permettergli di nutrirsi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Daniela Poggi da sola sul palco per un'ora e mezza racconta storie vere e poesie, dove i protagonisti sono  sempre gli animali, interpretati con intensità e passione, facendo traspirare un grande amore per queste magnifiche creature e allo stesso tempo una sottile denuncia per una civiltà che ancora li maltratta.

E' uno spettacolo che ci offre il punto di vista degli animali, ci catapulta direttamente dall'altra parte, facendoci sentire nei loro panni, affinché possiamo comprendere che anche loro sentono… e sentono come noi il dolore, la sofferenza, il terrore, come la dolcezza, l'amore e l'affetto.

Dalla mucca Teresa che coraggiosamente scappa dal recinto alla ricerca della libertà di fronte alla morte certa del mattatoio, alla gallina Felicity che di nuovo libera scopre di avere le ali per volare, dalla scrofa che sorprendentemente canta sotto la luce della luna, agli elefanti che si commuovono di fronte alla morte di un loro compagno e compiono rituali per seppellirlo, dai gatti e ai cani che ci riempiono le giornate con il loro affetto e la loro devozione: un mondo sottile che vibra di emozioni silenziose, colto e rappresentato nello spettacolo con sguardo attento e delicato, commuovendo lo spettatore e allo stesso tempo scuotendolo da una pigra e passiva accettazione degli usi e costumi umani sul mondo animale.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo