28 Febbraio 2021

Pubblicato il

Alberi a Roma, Di Biase (PD):”Priorità è rimozione pericoli e iter bandi”

di Redazione

"Molte aree a verde pubblico e i grandi parchi urbani soffrono un degrado crescente", afferma la capogruppo

A Roma ci sono 350000 alberi e diverse migliaia di questi sono malati. Molte aree a verde pubblico e i grandi parchi urbani soffrono un degrado crescente. Serve più manutenzione e un monitoraggio approfondito per evitare il ripetersi di gravi incidenti alle persone e alle cose. Anziché annunci su nuove piantumazioni e boschi urbani a Centocelle e Tor Sapienza, consiglio all’assessore Montanari di mettere maggiore impegno e risorse per passare dall’abbandono del verde alla cura individuando e rimuovendo i pericoli rappresentati da alberi secolari a rischio crollo.

Vuoi la tua pubblicità qui?

E’ senz’altro desiderabile l’ampliamento del verde urbano e delle alberature, forse però in questa fase l’attenzione andrebbe riposta sull’iter dei bandi per la manutenzione del verde, sul degrado del verde pubblico, le potature, la sicurezza dei cittadini che frequentano i parchi urbani e gli automobilisti che percorrono i grandi viali alberati di Roma.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Tengo peraltro a sottolineare che la legge n. 10/2013, proposta dall’ex sindaco Rutelli, già impone per ogni nuovo nato o adottato la piantumazione di alberi nei comuni al di sopra dei 15000 abitanti. Con questo strumento Roma può proseguire speditamente anche nella sostituzione delle piante tagliate.

Così in una nota Michela Di Biase capogruppo del PD capitolino .

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento