Vuoi la tua pubblicità qui?
06 Dicembre 2021

Pubblicato il

750° della nascita di Dante Alighieri: celebrazioni al Senato

di Redazione
Oggi si celebra il 750° anniversario del Sommo poeta in Italia e all'estero

In occasione del 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri si terranno le celebrazioni che comprenderanno 187 eventi in Italia e 173 all'estero. Il programma è stato presentato durante la conferenza stampa lo scorso 30 aprile alla quale hanno partecipato il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, il Vice Sindaco di Firenze, Cristina Giachi, il Sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, e il Vice Sindaco di Verona, Stefano Casali. Il progetto è stato realizzato dal comitato costituito dal MIBACT e composto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, dalla RAI, dai Comuni di Firenze, Ravenna e Verona, dal Centro Pio Rajna, dall'Accademia della Crusca, dalla Società Dantesca Italiana e dalla Società Dante Alighieri. Il programma è stato riconosciuto evento di interesse nazionale dal Comitato storico-scientifico della Presidenza del Consiglio dei Ministri presieduto da Franco Marini.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Un calendario ricco di appuntamenti con mostre, letture, convegni e conferenze, concerti di musica classica e contemporanea, spettacoli di teatro e danza, video installazioni e proiezioni, lectio magistralis, summer school con i massimi protagonisti della scena culturale nazionale e internazionale e studiosi della letteratura dantesca. Nei prossimi anni, seguiranno altre iniziative che culmineranno nel 2021 in occasione del settimo centenario della morte di Dante Alighieri.

Oggi 4 maggio  il via ufficiale delle celebrazioni con la grande manifestazione voluta dal presidente del Senato nell'Aula Legislativa in diretta Rai alla presenza del presidente della Repubblica e del presidente del Senato con gli interventi del Cardinale Gianfranco Ravasi, del ministro Dario Franceschini e del prof. Enrico Malato. Ci saranno anche un omaggio musicale di Nicola Piovani e Rosa Feola e una lectura dantis di Roberto Benigni. Nella Sala Garibaldi sarà aperta una mostra, a cura del Centro Pio Rajna, Centro studi per la ricerca letteraria, linguistica e filologica  e  della  Casa di Dante in Roma, che esporrà moderne edizioni di opere e preziose riproduzioni in facsimile di antichi codici miniati e altre testimonianze artistiche, antiche e moderne.

Il Centro Pio Rajna organizza, inoltre, a Villa Altieri il 4 e 5 maggio 2015 le «Celebrazioni dantesche per i 750 anni dalla nascita di Dante», forum internazionale con la presentazione di recenti pubblicazioni scientifiche in vista dei Centenari danteschi, alle quali seguirà dal 28 settembre al 1ottobre, in Villa Altieri – Palazzetto degli Anguillara, un Convegno scientifico internazionale.

Nei numerosi eventi saranno coinvolte le cittá legate alla vita del Vate: in primis Firenze che organizzerà il 5 maggio in collaborazione con la Società Dantesca Italiana nel Battistero di San Giovanni a Firenze Il Battistero di Dante con Emilio Pasquini e lettura di Michele Placido; il 12 maggio con Lucia Battaglia Ricci e lettura di Roberto Herlitzka; il 19 maggio con Gianfranco Ravasi e lettura di Gioele. Il 14 maggio ci sará la rievocazione storica della grande sfilata di gonfaloni con cui, al tempo di Firenze capitale, fu inaugurata la statua di Dante dello scultore ravennate Enrico Pazzi. Il Comune di Firenze, inoltre, finanzierà una nuova produzione della Compagnia Teatrale Virgilio Sieni dal titolo "Ballo 1265". Grande mobilitazione anche a Ravenna a partire dall'allestimento, presso il Museo d'Arte (MAR), della mostra "Divina Commedia. Le visioni di Doré, Scaramuzza e Nattini".

In occasione del Ravenna Festival e del Festival internazionale di Spoleto, verrà rappresentata la prima opera cantata per voce recitante, "La vita Nuova", con Elio Germano voce recitante, Rosa Feola soprano e l'ensemble strumentale diretto da Nicola Piovani e strumentisti dell'Orchestra Giovanile Italiana. Verona, in collaborazione con il Centro Scaligero degli Studi Danteschi di Verona e l'Università degli Studi di Verona, organizzerà un importante convegno internazionale dedicato al rapporto tra Dante e la città veneta e una mostra "Iconografia dantesca di Achille Incerti". Ampio spazio all'evento anche sui canali Rai con documentari, sceneggiati televisivi e letture di brani della Divina Commedia a cura di grandi attori ed esperti danteschi. Non poteva mancare l'eminente apporto dell'Accademia della Crusca che attiverà un assegno di ricerca sul "lessico dantesco" e verrá analizzato il vocabolario in riferimento alla cultura del Duecento e del Trecento, sia nell'ambito volgare che in quello latino, per far emergere l'integralità della lingua dantesca.

Lo spessore culturale di questa celebrazione dovrá ricorrere a tutta la solennitá necessaria per ricordare il poeta per antonomasia, il padre della nostra lingua e uno dei più grandi geni della storia.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo