16 Giugno 2021

Pubblicato il

7 tratti della ciclabile Ponte Milvio intitolati a 7 donne romane

di Fabio Vergovich

Ponte Milvio, il sindaco Marino intitola la pista ciclabile a sette donne che hanno cambiato la storia di Roma

Adele Bei, Egle Gualdi, Adele Jemolo, Laura Lombardo Radice, Marisa Musu, Laura Garroni e Maria Teresa Regard. A queste sette donne sono dedicati sette tratti della pista ciclabile tra Ponte Milivio e Castel Giubileo: in occasione dei 71 anni della Liberazione di Roma, dal Campidoglio l’iniziativa di onorare e ricordare alcune donne che hanno avuto una rilevanza nel periodo della Resistenza capitolina.

L’iniziativa rientra nel progetto “Sulle vie della parità”, che ha coinvolto oltre 400 liceali di Roma. Oltre a loro, il giorno dell’inaugurazione, era presente anche il sindaco Ignazio Marino, l’assessore alle Pari Opportunità di Roma Capitale Alessandra Cattoi, la partigiana Marisa Rodano e il presidente del Municipio XV Daniele Torquati. In particolare, la realizzazione dei percorsi intitolati a queste sette donne è stata realizzata con il contributo dell’Associazione Toponomastica Femminile, il FNISM (Federazione Nazionale Insegnanti) e da Legambiente ed è stato possibile grazie ad una modifica prevista dalla circolare 912 del 2014 dell’ISTAT che ha aggiornato il D.U.G. – denominazione urbanistica generica – e che ha aggiunto all’elenco i percorsi ciclopedonali.

“Oggi intitoliamo alcune piste ciclabili ad altrettante donne ed è la prima volta che queste vie per biciclette vengono equiparate alle strade tradizionali e per questa prima volta abbiamo scelto le donne – ha detto il sindaco Ignazio Marino – Siamo convinti, come amministrazione della città di Roma, che il ruolo, l’importanza, l’autorevolezza, le capacità e i saperi delle donne non siano ancora abbastanza valorizzati. Bisogna fare di più e la giornata di oggi è un segno, forte, in questa direzione”.

Per questo, Roma Captale ha scelto sette donne il cui nome è legato alla Resistenza di Roma. “Queste donne – ha continuato Marino – che tanto hanno fatto per tutti noi, non solo a Roma ma in tutto il Paese, con il loro pensiero e le loro azioni politiche, hanno lasciato un’eredità morale a cui dobbiamo guardare con orgoglio e riconoscenza”.

Il progetto è sostenuto da ACEA e BNL Gruppo BNP Paribas, mentre i pannelli didattici sono stati realizzati da MP Mirabilia Servizi.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento