20 Giugno 2021

Pubblicato il

11 domande agli occupanti del teatro Valle

di Redazione

Diffondiamo la campagna del blog Educazionesentimentaledellefemmine

Educazionesentimentaledellefemmine.wordpress.com, 2 giorni fa ha lanciato la campagna: “11 domande agli occupanti del Teatro Valle”. Noi contribuiamo a diffonderla, in attesa di una risposta.

1. Come e quanto è stato pagato il notaio Gennaro Mariconda per costituire, presso il suo studio la Fondazione Teatro Valle? E che fine faranno adesso i soldi della Fondazione?

2. Non si era accorto, il suddetto notaio che nella richiesta c’erano difetti di presupposti, vizi di forma e una base di illegalità, completata dalla totale mancanza dei requisiti richiesti dalla legge?

3. Se il difetto di presupposti è così palese, come pretendeva lo sponsor primo di questa iniziativa, di avere la credibilità per diventare addirittura presidente della Repubblica (Stefano Rodotà, ndr)?

4. Perché l’assessore alla cultura del comune di Roma, Flavia Barca, non riesce neanche a prendere una posizione sull’argomento, facendosi scivolare addosso, con incredibile passività, ogni critica motivata?

5. Perché la prima ed unica risposta ufficiale al mancato riconoscimento viene da un presunto politico, appartenente al fantomatico movimento Cantiere democratico, e non da uno degli occupanti?

6. Perché l’ex sindaco Alemanno si dice soddisfatto della decisione pur non avendo mosso un dito quando avrebbe potuto?

7. Cosa aspetta la Corte dei Conti per conteggiare il danno erariale provocato dalle utenze non pagate, le spettanze contributive non pagate e i mancati introiti, oltre ai danni materiali provocati da tre anni di occupazione?

8. Perché gli occupanti hanno prima scritto: “Comunque non ci fermeranno, andremo avanti con il nostro progetto” e poi hanno annunciato una rassegna cinematografica? Cosa hanno intenzione di fare? Trasformare l’ennesimo teatro in cinema? Questo è il progetto?

9. Se la scelta della Fondazione non avrebbe comunque legittimato la palese occupazione illegale, non è forse vero che questo tentativo serviva solo ad ottenere ulteriori introiti?

10. Perché dagli occupanti è stato annunciato un “blitz della Digos” quando in realtà era solo un impiegato della Siae che voleva raccogliere informazioni?

11. Quando ve ne andate?

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento