07 Agosto 2020

Pubblicato il

Roma. Fase 2, la semi-riapertura dei bar della Capitale

A Roma cornetti e caffè da asporto in 7 attività su 10. Proprietari e clienti uniti per evitare una falsa (ri)partenza

Roma 4 maggio, Fase 2. Al via la (semi) riapertura di bar e ristoranti. La fase due divide clienti e commercianti alle prese con le difficoltà del servizio di asporto di caffè, cappuccini e cornetti serviti in bicchieri di plastica e sacchetti rigorosamente chiusi. “Plastica? No, grazie”. I clienti più esigenti preferiscono cialde e macchinette del caffè al (semi) servizio dei bar.

Per la FIPE (Federazione italiana dei pubblici esercizi) il 30% delle attività ha preferito non ripartire, mentre sarebbero circa novemila i bar e i ristoranti di Roma che avrebbero riaperto in occasione della Fase 2. Ma il responsabile dell’Associazione dichiara: “Probabilmente qualcuno proverà a vedere come va, se ha un senso tenere aperto, e poi deciderà. C’è comunque tanta voglia di ricominciare, nonostante ci siano difficoltà enormi”. [Fonte: IlSole24ore]

*Un servizio a cura di Alessia Polimanti

 

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi