03 Agosto 2021

Pubblicato il

Teatro Tirso de Molina va in scena “Alti e Bassi”

di Redazione
Grande attesa per il debutto di “Alti e Bassi”, il nuovo spettacolo di Paola Tiziana Cruciani, apprezzata dal grande pubblico

Al Teatro Tirso dal 17 al 28 febbraio il nuovo show di Paola Tiziana Cruciani in “Alti e bassi”

Scritto e diretto da Paola Tiziana Cruciani con musica dal vivo eseguita dal Maestro Alessandro Greggia, testo e regia P.T. CRUCIANI, aiuto Regia MANUELA BISANTI,  disegno Luci MARCO PALMIERI,  scene FERRUCCIO CARIDI,  grafica ALESSIO FERRARA,  costumi ADELIA APOSTOLICO.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Prosegue al Teatro Tirso de Molina il “Progetto Romanità”, che ha come obiettivo primario la  salvaguardia  della  cultura  romana  attraverso   il  Teatro,  nello specifico  un  teatro  brillante,  mai  scontato  ne  volgare,  che  molto spesso ama trattare con il sorriso argomenti di grande interesse peculiari dell’anima della città. Grande attesa per il debutto di “Alti e Bassi”, il nuovo spettacolo di Paola Tiziana Cruciani, apprezzata dal grande pubblico anche per la sua capacità di interpretare personaggi completamente diversi l’uno dagli altri, nel cinema come nel teatro, mantenendo sempre quel grado di autenticità, che da sempre l’ha contraddistinta nel suo ruolo di attrice.

In uno studio televisivo due donne completamente diverse, Palmira e Sabrina, raccontano la loro storia. Si tratta di due audizioni per accedere al nuovo reality televisivo dal titolo “Alti e bassi”, dove cinque ricche e cinque povere vivranno insieme, abbinate a coppie. Palmira viene col treno a Roma tutte le mattine per fare le pulizie. Sabrina è romana e ricca da sempre. Abita all’Olgiata. Due storie di donne sospese fra alti e bassi emotivi, economici, sessuali, fisici, familiari, storici ed esoterici.  E per vivere “sospese” ci vuole leggerezza. Paola Tiziana Cruciani è accompagnata dalle musiche originali di Alessando Greggia, con lei in scena anche in veste di attore.

Io vivo molto Roma”, racconta Paola Tiziana Cruciani parlando di questo spettacolo “prendo i mezzi, faccio la spesa nei mercati rionali, soffoco nel traffico, e cerco di prendere ispirazione da ogni donna che incontro. A due di loro offro la possibilità di raccontarsi in teatro. E’ solo l’inizio, le altre sono in attesa”.

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo